Warframe: dall'arrivo su Switch all'espansione Fortuna, tutte le novità

Nel corso del Tennocon 2018 Digital Extremes ha annunciato una nuova espansione di Warframe e confermato l'arrivo del gioco su Nintendo Switch.

speciale Warframe: dall'arrivo su Switch all'espansione Fortuna, tutte le novità
Articolo a cura di
Carlo Cicalese Carlo Cicalese respira, mangia e sogna mondi videoludici dal 1995, aspira a diventare uno dei migliori comunicatori italiani del settore e migliorare la percezione del medium videoludico nel grande pubblico. É un fanboy di Warhammer 40.000, quindi lanciategli un "For the Emperor!" su Facebook e Twitter per farvelo amico.
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Al di là degli expo di Los Angeles, Colonia e Tokyo, esistono alcuni eventi "semi-indipendenti" in grado di catalizzare l'attenzione di fette sempre crescenti della platea videoludica. Stiamo parlando, ovviamente, del Quakecon, la fiera ventennale che riunisce giocatori e appassionati dello sparatutto idSoftware, dell'Eve Fanfest, l'incontro annuale che raduna centinaia di giocatori di Eve Online, e del Tennocon, la manifestazione in cui gli sviluppatori di Digital Extremes incontrano dal vivo la community di Warframe e presentano le prospettive future per il loro titolo di punta. Poco alla volta, in particolare grazie al passaparola ed al lavoro di streamer affiliati, Warframe è riuscito finalmente a far breccia nel cuore di un pubblico molto più ampio con la pubblicazione dell'espansione Plains of Eidolon, che ha rappresentato il primo tentativo, più o meno riuscito, di inserire una sezione open world all'interno di un prodotto prevalentemente istanziato. L'uscita di Plains of Eidolon e, a cavallo dell'ultimo E3, della nuova emozionante quest "cinematografica" The Sacrifice ha contribuito insomma a creare una corrente di attenzione così possente che forse neanche Digital Extremes si aspettava. Cavalcando l'onda del successo, in occasione del panel ufficiale del Tennocon 2018, è stato inoltre calato un poker d'annunci e conferme che ha mandato in visibilio il pubblico in sala.

    Warframe in arrivo su Nintendo Switch

    In un modo del tutto inaspettato, a inizio conferenza Digital Extremes ha annunciato l'arrivo di Warframe su Nintendo Switch. Un fatto sorprendente, considerando che nessuno sospettava l'arrivo del gioco sull'attuale "ammiraglia" Nintendo, soprattutto per via delle limitazioni hardware presenti rispetto all'attuale generazione di home console, su cui il titolo già non gira con lo stesso livello grafico ottenibile su PC. Eppure il compito di conversione è stato portato a termine, grazie alla collaborazione con lo studio Panic Button, responsabile dei porting di DOOM e Wolfenstein II The New Colossus.

    Guardando il trailer d'annuncio di Warframe Switch, saltano subito all'occhio due problematiche di non poco conto, ovvero lo scarno livello di dettaglio utilizzato nella modellazione di personaggi ed effetti visivi e il frame rate abbastanza claudicante, come si evince dagli stralci di gameplay mostrati nel corso dell'evento. Non ci sembra comunque il caso di mettere il carro davanti ai buoi, per cui aspetteremo chiaramente l'arrivo effettivo del prodotto per esprimere giudizi più approfonditi sul comparto tecnico.

    Fortuna, casa dei Solaris

    Proseguendo nella serratissima ora di conferenza organizzata da Digital Extremes, gli sviluppatori hanno mostrato in movimento, per la prima volta, la prossima espansione open world, ambientata su Venere.

    La zona anticamera della nuova mappa open world, l'hub sociale equivalente alla Cetus presente sul pianeta Terra, è Fortuna, una "colonia penale per debitori" organizzata e gestita da Nef Anyo, l'aristocratico Corpus con una passione per mettere i bastoni fra le ruote ai Tenno e ai Sindacati loro affini pur di estorcere un buon profitto da qualsiasi situazione. Gli abitanti di questa colonia penale sono i Solaris, una fazione di post-umani che non si fanno scrupoli nel ricorrere a estensive procedure di sostituzione cibernetica pur di mantenere l'efficienza necessaria per assolvere la corvée loro assegnata. L'abnegazione quasi fanatica di questa nuova fazione neutrale è ulteriormente evidenziata dalla canzone che ha accompagnato il trailer di presentazione dell'avamposto Fortuna, un motivo che ci ha ricordato prepotentemente i ritmi dei canti di lavoro afroamericani, precursori della musica blues.
    Come su Cetus, anche i residenti di Fortuna hanno un loro Sindacato, l'Unione Solaris, che, in cambio dell'influenza da accumulare con le solite Taglie in giro per la zona open world, offrirà servizi esclusivi. Tra questi, trovano spazio sia la nuova arma Kitgun, ovvero una bocca da fuoco personalizzabile nella forma e nel funzionamento, proprio come le Zaw, sia la possibilità di assemblare un robot bipede "Moa" personale. Pur non avendo all'apparenza alcuna funzionalità bellica, a differenza delle Sentinelle e dei companion "biologici", la facoltà di poter avere un proprio Moa è una richiesta avanzata più volte, nel tempo, dalla community e che, alla fine, è stata esaudita con un certo stile. La presentazione, giocata in diretta dalle responsabili della community Rebecca, Megan e Danielle, non si è limitata alla sola Fortuna, ma anzi ha mostrato abbondantemente anche il nuovo scenario a mondo aperto, chiamato Orb Vallis.

    Invece dell'arido deserto che ci aspetterebbe dal secondo pianeta più vicino al Sole, la superficie della mappa di Venere si presenta come un piacevole paesaggio invernale, ottenuto grazie alle drastiche capacità di terraformazione ideate dagli Orokin: la valle è infatti compresa all'interno di un'eterna tempesta polare, alimentata da un antico macchinario, posto esattamente nell'"occhio" della tempesta, che risucchia ed espelle l'aria gelida che contribuisce al mantenimento di un clima "vivibile". Oltre alle taglie contro i Corpus che, novità assoluta rispetto alle Piane di Eidolon, possono essere ottenute senza uscire dalla Valle tramite un apposito avamposto, gli sviluppatori hanno palesato una nuova attività secondaria. Invece di mandarci a pesca, infatti, i Solaris chiederanno ai giocatori di espletare un compito più "elevato", ovvero fare caccia di conservazione, salvando le specie animali presenti dalle grinfie dei sodali di Nef Anyo.

    Gli animali da salvare andranno prima tracciati, sia attraverso le orme sul terreno nevoso sia individuandone le deiezioni ai margini dei sentieri, quindi attirati attraverso l'apposito richiamo, la cui tonalità sembra essere modulabile a seconda della specie, e, infine, catturati con l'apposito fucile a tranquillanti. Sia sulla carta che dal vivo, quest'attività sembra già molto più interessante della pesca su Eidolon, ma bisognerà vedere quanto e come varierà nel corso del tempo.
    Una menzione a parte se la merita il nuovo mezzo di trasporto, esclusivo per la Valle, ovvero l'hoverboard Bondi K-Drive. Archiviato l'uso dell'Archwing, gli sviluppatori hanno ben pensato di introdurre questo veicolo che, pur non permettendo di combattere, ci dà l'opportunità di spostarci velocemente con molta agilità e, all'occorrenza, di eseguire pure qualche trick basilare.

    Assalti spaziali

    L'altra grande sorpresa è stato l'annuncio dell'arrivo, in tempi abbastanza ravvicinati rispetto a Fortuna, di un'altra espansione del gioco, che porta il conflitto fra i Tenno e le altre razze del Sistema Origin su un piano inedito: lo spazio. Railjack, questo il nome dell'add-on, permetterà infatti a una cella di Tenno (il classico gruppo da 4 giocatori) di prendere il comando di una navicella "Intercettore multi-equipaggio" di classe Sigma e partecipare a missioni multi-obiettivo nel cosmo, in settori normalmente non raggiungibili attraverso il network prestabilito dei "Solar Rail".

    La quantità di cose viste nella breve dimostrazione di questo Railjack è stata impressionante e, se non fosse stato presentato dal vivo (con tutti i problemini del caso come sparuti episodi di lag e stuttering), avremmo avuto dei dubbi sulla sua veridicità. A bordo della nave si potranno assumere diversi ruoli, fra pilota, artigliere laterale e ingegnere, quest'ultimo responsabile di operazioni come la distribuzione dell'energia fra motori, armi e resistenza di trekkiana memoria; in caso di necessità si potrà anche uscire nello spazio e combattere a bordo del proprio Archwing. L'aspetto più interessante di questa modalità è senza dubbio la possibilità di infiltrarsi sulle navi ammiraglie dei nemici presenti nel settore in cui ci si trova: daremo così il via ad una missione di sabotaggio "assistita", nella quale chi rimane a bordo dell'intercettore potrà usarne i sistemi di hacking per disattivare campi di forza, aprire porte e condurre dalla propria parte le difese degli avversari.

    La Nuova Guerra

    Le sorprese, comunque, non sono finite con l'annuncio di Railjack perché, sul più bello, gli sviluppatori hanno mostrato il trailer che anticipa la pubblicazione della prossima "quest cinematografica". Chi non ha ancora completato la missione "The Sacrifice" dovrebbe astenersi dal leggere il prossimo paragrafo perché contiene spoiler. In seguito al colpo di scena finale di The Sacrifice si è scoperto, con orrore, che Lotus non solo è stata rapita da Ballas, ma è stata anche apparentemente riconvertita nella sua forma originale, ovvero la Senziente Natah. Il trailer rafforza ulteriormente questa conclusione, ponendo Lotus/Natah al comando di un'ingente armata di droni Senzienti. Ma è il successivo scambio di battute a disegnare un ritratto a tinte fosche sui futuri sviluppi di una storia che continua a evolvere in direzioni spesso impreviste.

    Insomma, senza poter contare su campagne di raccolta fondi multimilionarie, ma semplicemente sull'amorevole supporto di una community composta in buona parte da fan che "investono" soldi reali per acquistare merce per lo più estetica e valuta dagli usi più disparati all'interno di questo free to play, Digital Extremes sta riuscendo in modo ammirevole a proporre contenuti e storie di una qualità che studi e franchise più blasonati stentano ad eguagliare.

    Che voto dai a: Warframe

    Media Voto Utenti
    Voti: 82
    7.5
    nd