Watch Dogs 2: Analisi Tecnica della versione PC

Watch Dogs 2 offre un ottimo comparto tecnico su PC, ma la ricchezza di opzioni grafiche e di dettagli ha il suo impatto sulle prestazioni.

Watch Dogs 2: Analisi Tecnica della versione PC
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • La versione PC di Watch_Dogs 2 è da poco arrivata nei negozi, con qualche giorno di ritardo rispetto alla controparte console. Gli utenti PC però possono contare su un porting riveduto e corretto del gioco dal punto di vista grafico, grazie alla collaborazione con NVIDIA, che ha reso disponibile anche una corposa guida alla configurazione. Collaborazione che ha portato all'inserimento di numerosi parametri con cui gestire il comparto grafico del titolo, di eccellente fattura ma ostico da gestire al massimo del dettaglio, anche con la nostra configurazione di prova. Bisogna dire che molto dipende dalla risoluzione utilizzata, che influisce in modo pesante sul frame rate, e dalle impostazioni grafiche scelte tra le numerose presenti. La cosa davvero importante tuttavia è che Watch_Dogs 2 è ampiamente configurabile e permette di ottimizzare la grafica al meglio con sistemi di livello medio, anche se qualche rinuncia, in questi casi, va inevitabilmente fatta.

    Configurazione di sistema e benchmark

    Ubisoft ha fornito Watch_Dogs 2 di un menù davvero completo per la gestione delle impostazioni grafiche, che comprende molte opzioni con cui personalizzare l'aspetto del titolo. Texture, riflessi, ombre, effetti di post processing: tutto quanto può essere settato a puntino con diversi sotto parametri, per una personalizzazione dell'esperienza visiva molto elevata.
    Watch_Dogs 2 si presenta con requisiti minimi piuttosto basilari, anche troppo visti i dati rilevati dai nostri benchmark. Ubisoft indica un processore Intel i5 2400S o un AMD FX 6120, 6 GB di RAM, 50 GB di spazio su disco e una GPU NVIDIA 660 da 2 GB o una AMD Radeon 7870, sempre con 2 GB di RAM. Quelli consigliati prevedono invece una CPU Intel i5 3470/AMD FX 8120, 8 GB di RAM e una GPU a scelta tra una GTX 780 da 3 GB, una GTX 970 da 4 GB, una GTX 1060 3 GB o una AMD Radeon R9 290 con 4 GB di VRAM. La nostra configurazione di prova comprende invece processore Intel i7 6700K, scheda video MSI GTX 1080 Gaming X 8G, motherboard MSI Gaming Z170A Gaming M5, 16 GB di RAM e un SSD Samsung 850 EVO da 256 GB. Ubisoft ha messo a disposizione degli utenti PC un Texture Pack opzionale che migliora le risoluzione delle texture, per questo motivo abbiamo fatto una doppia serie di benchmark, per vedere quanto questo impatti sulla nostra GTX 1080. Le impostazioni scelte per il test prevedono l'utilizzo del preset Ultra così come è stato pensato da Ubisoft Montreal, senza quindi attivare gli effetti avanzati sulle ombre creati da NVIDIA, che aumentano la qualità ma impattano molto sulle performance. Partiamo dai dati rilevati con il Texture Pack attivo, ottenuti scorrazzando per le strade di San Francisco seguendo sempre lo stesso percorso in auto. Come anticipato, le ombre del titolo, molto dettagliate, hanno un impatto marcato sulle prestazioni, ecco perché abbiamo scelto una strada con molti alberi che proiettano le ombre delle foglie sull'asfalto, per testare l'engine di gioco in una situazione leggermente più pesante rispetto ad altri contesti. I risultati mostrano, in questo specifico scenario, una media di 60 frame al secondo a schermo in Full HD, che si alza però anche al di sopra dei 70 fps di notte e li supera in diverse situazioni, ad esempio negli ambienti chiusi. Con una risoluzione di 2560x1440 pixel si scende a 46 fps nel benchmark, comunque molto godibili, che arrivano a poco più di 50 fps in situazioni di gioco meno pesanti per la GPU. In 4K, purtroppo, nemmeno la GTX 1080 riesce a gestire al meglio il titolo, con una media di 25 frame al secondo, che salgono però spesso appena sopra i 30. Disattivando le texture più definite, i dati cambiano davvero di poco, con il Full HD che sale a 62 fps, il QHD che arriva a 48 fps e il 4K a 27 frame al secondo.

    L'impatto delle texture in alta risoluzione è dunque minimo con la GTX 1080, merito dei suoi 8 GB di RAM GDDR5X, ma questo non vale per schede video dotate di meno RAM, per cui l'utilizzo di questo DLC gratuito va misurato in base alle risorse a disposizione. Segnaliamo anche che, attivando le ottimizzazioni di GeForce Experience, il titolo schizza a una media di 50 fps in 4K, ma in questo caso il livello di dettaglio scende rispetto alla qualità Ultra, un compromesso che permette comunque una grafica molto godibile.
    Visti i dati rilevati nelle nostre prove e l'esperienza diretta con il titolo, possiamo affermare che un buon compromesso tra qualità e fluidità possa essere ottenuto con GPU come la NVIDIA GTX 1060 da 6 GB o la Radeon RX 480 di AMD, che dovrebbero permettere prestazioni di buon livello con i settaggi su Ultra e in 1080p. Salendo con la risoluzione a 2560x1440 invece una GTX 1070 diventa praticamente obbligatoria, almeno con il livello di dettaglio usato durante i benchmark.

    Un engine molto scalabile

    Watch_Dogs 2 sfrutta una versione migliorata del Disrupt Engine, utilizzato anche per il primo capitolo della saga. Il colpo d'occhio offerto, con le impostazione settate su Ultra, è molto buono, con scorci suggestivi e una San Francisco riprodotta in modo credibile. A stupire è soprattutto la pulizia grafica, merito di un sapiente uso dell'anti aliasing e degli effetti di post processing, con un blur marcato ma mai invasivo. Inutile dire che in 4K il titolo da il meglio di sé, ma si tratta purtroppo di una risoluzione che pochi utenti possono sfruttare. Anche in 2560x1440 comunque Watch_Dogs 2 offre un comparto tecnico di prim'ordine, con ottimi effetti atmosferici e texture in alta risoluzione. L'apporto di NVIDIA si vede soprattutto nella nebbia, molto realistica, ma anche la pioggia è resa in modo eccellente, con degli ottimi riflessi sull'asfalto. A proposito di acqua, anche questa offre un realismo convincente in questa versione PC, che può contare anche su ombre molto precise, almeno con i livelli di dettaglio più alti, e su un ciclo giorno/notte riuscito. A conti fatti però, è tutto il lavoro svolto sulla grafica a convincere e non deluderà di certo gli appassionati. Unico neo della versione PC, almeno dal punto di vista tecnico, è che alle alte risoluzioni e con dettagli al massimo nemmeno una GTX 1080 riesce a gestire il tutto, rimanendo di poco sotto ai 30 fps stabili. Fortunatamente le impostazioni grafiche sono molto ricche e possono adattare il titolo ai diversi hardware, senza per altro sfigurare nemmeno con i settaggi al minimo. Ottima la profondità di campo, che mostra dettagli anche a distanze medio-lunghe, salvo per qualche fenomeno di pop up, avvertibile con le auto a media distanza, niente di invasivo comunque.

    Impostazioni grafiche al minimo

    Impostazioni grafiche Ultra

    Come potete vedere negli screenshot qui sopra, che mettono a confronto Watch_Dogs 2 con dettagli ad Ultra e su Basso, le differenze sono abbastanza nette tra queste due impostazioni, ma anche con i settaggi al minimo il risultato non è affatto male. Certo l'impatto generale della produzione cala vistosamente, con una grafica molto meno pulita e un aliasing marcato, presente in molte parti della scena. Da notare poi la resa più semplificata del fogliame in primo piano, che all'aumentare della distanza di visualizzazione perde praticamente di ogni dettaglio, facendo piombare la grafica indietro di qualche anno rispetto agli standard attuali. Stessa cosa per le ombre, molto precise con l'impostazione Ultra, anche in lontananza, ma che diventano grossolane con i settaggi al minimo. A cambiare però non sono questi elementi, perché è tutta la scena ad essere meno ricca. Basta osservare i dettagli delle finestre, completamente cancellati, il numero di vetture e di persone in strada ridotto e le texture con una risoluzione decisamente più bassa, che rendono l'impatto grafico meno gratificante.

    Watch Dogs 2 Il comparto tecnico di Watch_Dogs 2 mostra molte luci e qualche ombra nella sua versione PC. Da un lato abbiamo un ottimo impatto visivo e tanti settaggi con cui spingere al massimo l’hardware del proprio PC, per una grafica a tratti al limite del fotorealismo. Dall’altro tutto questo si traduce in una certa pesantezza del motore di gioco. Il frame rate raggiunto con la nostra GTX 1080 in 4K non permette di giocare a questa risoluzione, e stiamo parlando della GPU consumer più veloce in commercio, ma fortunatamente le impostazioni Ultra in 2560x1440 pixel offrono comunque un’esperienza visiva di alto livello, che fanno di Watch_Dogs 2 uno dei migliori titoli open world oggi su piazza, almeno dal punto di vista tecnico. Grafica che migliora ancora attivando settaggi come le ombre PCSS o spingendo ancora di più con l’anti aliasing, andando quindi oltre i settaggi Ultra; in questo caso però il titolo diventa impossibile da gestire, anche per un hardware avanzato come quello utilizzato durante la prova. In definitiva, il lavoro svolto da Ubisoft per la versione PC convince più per la qualità che per l’ottimizzazione. Di certo Watch Dogs 2 entrerà a far parte dei benchmark utilizzati per testare le schede video, ma purtroppo non esistono ancora GPU che possano gestirlo al meglio, almeno senza ricorrere a configurazioni SLI/Crossfire.

    Che voto dai a: Watch Dogs 2

    Media Voto Utenti
    Voti: 102
    7.2
    nd