"Diventare pro player di Fortnite è facilissimo", ne parlano Mongraal e BenjyFishy

'Diventare pro player di Fortnite è facilissimo', ne parlano Mongraal e BenjyFishy
di

Fortnite è attualmente uno dei giochi più importanti, se non il più famoso, al mondo. Non c'è da stupirsi dunque che molti tra i più giovani sognino di diventarne un giorno un pro player, magari per tentare di competere per importanti premi in denaro.

Ricordiamo ad esempio che Bugha ha vinto 3 milioni di dollari alla Coppa del Mondo, e se uno ha ambizioni anche per quanto riguarda lo streaming, i guadagni di Shroud e Ninja hanno raggiunto cifre da far girare la testa.

Per molti però la strada verso il professionismo videoludico è impraticabile, eppure alcuni giocatori che ce l'hanno fatta, hanno recentemente dichiarato che diventare pro player di Fortnite sia più facile di quanto si pensi.

Parliamo di Mongraal, BenjyFishy e MrSavage, che ne hanno parlato durante le loro dirette streaming. "Non hai bisogno di chissà quanti sacrifici per essere buono. Fortnite è strano, è inspiegabile. Su CS:GO devi giocare almeno 16 ore al giorno con una squadra fortissima, e ti serve un mental coach" ha iniziato Mongraal.

Gli ha fatto eco MrSavage: "È l'esport meno professionale di sempre. Puoi avere poche ore di sonno, pessima salute, e non hai nemmeno bisogno di allenarti così tanto se capisci le meccaniche di gioco".

Infine BenjyFishy: "Giuro, è facilissimo diventare da casual un pro. O semplicemente non un casual. Insomma, si può migliorare tantissimo facendo poco. Non sto scherzando".

Insomma, tutti e tre definiscono Fortnite come un gioco "strano", in cui basta imparare le meccaniche fondamentali per poter diventare tra i migliori al mondo. Voi che ne pensate?

Nel frattempo occhio al nostro sito: stanno per uscire le prime sfide di Fortnite del 2020.

FONTE: Dexerto
Quanto è interessante?
2