Abandoned: esiste o non esiste? GameSpot accusa Kahraman in un lungo report

Abandoned: esiste o non esiste? GameSpot accusa Kahraman in un lungo report
INFORMAZIONI GIOCO
di

A metà maggio, il noto content creator Lance McDonald aveva anticipato l'avvicinarsi di una non meglio specificata bufera mediatica legata al caso Abandoned. A distanza di poche settimane, diventa ora evidente l'oggetto dei riferimenti dell'appassionato di Souls.

Dalle pagine di GameSpot arriva infatti un report al vetriolo completamente dedicato alla vicenda del misterioso gioco per PlayStation 5 in sviluppo presso Blue Box Studios. Nel riferire di aver avuto modo di parlare con diverse fonti informate dei fatti - mantenute ovviamente anonime -, la testata videoludica mette in dubbio l'effettiva esistenza di Abandoned, il cui sviluppo - si legge - risulterebbe addirittura in pausa. Ma non solo, dal report emergono anche testimonianze di fan contattati da Hasan Kharaman e coinvolti in bizzarri scambi di informazioni e richieste di collaborazione.

Tra le molte accuse che emergono dal lungo report (potete raggiungerne la versione integrale nel link in calce a questa news), spiccano in particolare riferimenti ad una sorta di gruppo di conversazione privato utilizzato da Kharaman per dialogare con fan curiosi di scoprire la vera natura di Abandoned. Stando a quanto riportato da GameSpot, il Director avrebbe infatti più volte selezionato membri della community per formare gruppi privati su diverse piattaforme social, all'interno dei quali era solito condividere materiali in anteprima, come screenshot, estratti di sceneggiatura di Abandoned e clip video. Quando, tuttavia, nei gruppi si toccavano tematiche quali tempistiche, rinvii o incoerenze nella comunicazione di Blue Box Studios - si legge nel report -, Kahraman finiva per offrire repliche astiose o con il cacciare i membri "diffidenti" dal gruppo, che poteva anche essere cancellato completamente per poi essere rifondato altrove, con membri rinnovati in toto o in parte.

Tra le casistiche sicuramente più peculiari citate da GameSpot, spunta persino una proposta di collaborazione per la distribuzione delle copie fisiche di Abandoned. Kahraman avrebbe infatti chiesto ad un fan di allestire, dietro compenso, una sorta di magazzino volto a facilitare la distribuzione del gioco al di fuori degli USA. L'accordo, tuttavia, sarebbe poi saltato all'improvviso, nonostante la compilazione di non meglio specificati moduli legati alla transazione. L'autore, prosegue GameSpot, avrebbe persino fatto firmare ai membri del gruppo strani NDA (Accordi di Non Divulgazione) dal dubbio valore legale, volti a evitare il diffondersi di leak su Abandoned. Nei gruppi di cui sopra avrebbero trovato spazio anche ammissioni di assenza di progressi sulla realizzazione del gioco, del quale i membri avrebbero esitato a parlare pubblicamente proprio in virtù degli NDA firmati.

Il report di GameSpot si conclude evidenziando come, al momento, né Sony né lo stesso Hasan Kharaman abbiano accettato di rilasciare dichiarazioni pubbliche in merito ai contenuti dell'articolo pubblicato in queste ore.

FONTE: GameSpot
Quanto è interessante?
8