Activision Blizzard: inizio 2022 con grossi cali nei guadagni, colpa di Call of Duty?

Activision Blizzard: inizio 2022 con grossi cali nei guadagni, colpa di Call of Duty?
di

Oltre alla conferma che il consiglio d'amministrazione approva l'affare Microsoft-Activision, dall'ultimo report finanziario arrivano ulteriori conferme relative alla compagnia, tuttavia meno positive: nel primo trimestre del 2022 Activision Blizzard ha registrato un netto calo dei guadagni rispetto allo stesso periodo del 2021.

Nel Q1 2022, infatti, ci sono stati ricavi pari a 1,768 miliardi di dollari, assai inferiori rispetto ai 2,275 miliardi riportati 12 mesi prima, segnando un calo del 22%. Discorso simile anche per gli utili, che passano dai 619 milioni di dollari del Q1 2021 agli attuali 395 milioni, scesi quindi del 36%. Sembra che i dati non soddisfacenti siano in larga parte dipesi dalle vendite sotto le aspettative di Call of Duty Vanguard, oltre ad interazioni in calo all'interno di COD Warzone.

Contribuiscono a una situazione non così rosea anche i titoli Blizzard Entertainment, in particolare per i lunghi cicli di sviluppo delle produzioni legate a Warcraft. Va meglio invece per King, che registra una crescita degli utili pari all'8%. Nonostante la tiepida accoglienza riservata a Vanguard a livello globale, Activision continuerà comunque a puntare molto forte sul brand nel prossimo futuro, promettendo infatti che COD Modern Warfare 2 e Warzone 2 saranno i più innovativi di sempre all'interno dello storico brand.

Bisogna ora vedere nei prossimi trimestri se la situazione si risolleverà, o se anche il resto del 2022 sarà complicato per l'azienda in termini finanziari.

FONTE: Activision
Quanto è interessante?
2