Activision: un brevetto per incrementare l'utilizzo delle microtransazioni

di

Nel 2015, Activision ha depositato un brevetto pensato per incentivare gli utenti ad effettuare un maggior numero di microtransazioni nei giochi. La compagnia ha specificato che il brevetto è stato approvato solamente a inizio settimana e al momento non è stato utilizzato in alcun gioco.

"System and method for driving microtransactions in multiplayer video games", questo il nome della tecnologia, permette impostare determinate regole per il matchmaking, così da mettere in competizione giocatori esperti e novellini, per fare in modo che questi ultimi decidano, spinti dallo spirito della competizione, di potenziarsi per poter vincere un maggior numero di scontri. Una logica che ha permesso a tanti giochi mobile Free-To-Play di ottenere un grande successo, monetizzando con gli acquisti in-app.

E' bene chiarire che il sistema non forza in alcun modo all'acquisto ma si tratta semplicemente di un meccanismo di meccanismo che agisce sulla volontà di emulazione dei singoli giocatori. Al tempo stesso, il brevetto parla anche di una tecnologia per identificare al meglio gli oggetti da pubblicizzare, in base al profilo dl giocatore. Dopo l'acquisto di nuove armi, ad esempio, la tecnologia in questione potrebbe mettere l'utente contro avversari di basso livello, così da gratificarlo e incoraggiarlo ulteriormente a proseguire su questa strada.

Ribadiamo come al momento si tratti solamente di un brevetto, la tecnologia in questione esiste ma non è mai stata utilizzata e non è certo che possa trovare sbocchi commerciali in futuro.

Quanto è interessante?
3