Activision denunciata da New York City per via di Kotick e l'accordo con Microsoft

Activision denunciata da New York City per via di Kotick e l'accordo con Microsoft
di

Activision-Blizzard continua a collezionare denunce: la compagnia di Call of Duty è questa volta presa di mira dai funzionari di New York City, i quali hanno messo in discussione la figura del CEO Bobby Kotick in relazione all'accordo di acquisizione recentemente stretto con Microsoft.

La causa è stata intentata nel Delaware il 26 aprile dal New York City Employees' Retirement System e dai fondi pensione per insegnanti, polizia e vigili del fuoco della città. I gruppi possiedono azioni Activision e ritengono che le azioni della direzione del colosso videoludico danneggino il valore dell'azienda. La causa potrebbe portare gli azionisti a fare pressioni sulla società affinché diffonda i suoi libri contabili, potenzialmente smascherando illeciti.

New York City chiede ad Activision di fornire un lungo elenco di documenti, incluso materiale relativo all'accordo con Microsoft, informazioni su cinque possibili acquirenti citati nella descrizione ufficiale di Activision dei colloqui di vendita, i promemoria del consiglio di amministrazione e altro ancora. Gli accusatori hanno espresso frustrazione per il fatto che Kotick, già finito nel mirino per le accuse di discriminazione e molestie, abbia condotto una trattativa tanto rapida alla fine del 2021 per vendere l'azienda a Microsoft, scrollandosi di dosso le responsabilità legate alle precedenti accuse ricevute dalla compagnia.

"Data la responsabilità personale di Kotick e la responsabilità per l'ambiente di lavoro nocivo di Activision, avrebbe dovuto essere chiaro al consiglio di amministrazione che non era idoneo a negoziare una vendita della società", recita la causa. "Ma non è andata così".

New York City afferma che l'accordo con Microsoft, attualmente in attesa di approvazione da parte delle autorità di regolamentazione, consente "a Kotick e ai suoi colleghi dirigenti un mezzo per sfuggire alla responsabilità per le loro eclatanti violazioni del dovere fiduciario", e che l'offerta di $95 per azione di Microsoft sottovaluta la società.

Nel frattempo, Activision ha invitato i suoi azionisti a bocciare la proposta di un report annuale su molestie e discriminazioni.

FONTE: axios
Quanto è interessante?
5