Activision è in procinto di chiudere gli studi di King a Seattle?

Activision è in procinto di chiudere gli studi di King a Seattle?
di

Dopo l'annuncio del licenziamento di circa 800 dipendenti da parte di Activision Blizzard, i colleghi di VentureBeat sono stati contattati da una fonte anonima che suggerisce loro di guardare alla sussidiaria di King Seattle come ad una delle prossime "vittime designate" della ristrutturazione del colosso americano.

Stando infatti alle ultime voci di corridoio, i dirigenti della casa di sviluppo acquisita nel 2015 da King.com e conosciuta originariamente come Z2Live avrebbero già ricevuto la notifica dell'imminente chiusura della compagnia da parte di Activision come misura volta a razionalizzare la forza lavoro della compagnia, centralizzare le funzioni dell'azienda e massimizzare i profitti in previsione della prossima stagione videoludica che, presumibilmente, avrà inizio nel 2020 con il lancio delle console next-gen come PS5 e Xbox Scarlett.

Dall'acquisizione di King.com da parte di Activision ad oggi, il team di Z2Live ha saputo generare entrate per circa 200 milioni di dollari grazie al modello di monetizzazione adottato dal gioco per sistemi mobile Paradise Bay, un gestionale dall'anima arcade scaricato da milioni di utenti su iOS e Android.

Nell'attesa di ricevere maggiori informazioni a tal riguardo da parte di Activision e King.com, vi rimandiamo alla lettura delle ultime dichiarazioni del COO Coddy Johnson sui motivi che hanno spinto la stessa Activision a separarsi da Bungie nel pieno del programma post-lancio dei contenuti endgame di Destiny 2 legati al Pass Annuale de I Rinnegati.

Quanto è interessante?
1

Scopri le migliori Console in offerta e i Bonus prenotazione più interessanti dei tuoi Videogiochi preferiti in offerta su Amazon.it