Activision e Microsoft, l'affare salterà? Il publisher di COD promette battaglia

Activision e Microsoft, l'affare salterà? Il publisher di COD promette battaglia
di

Le indiscrezioni giornalistiche sulla possibile causa dell'FTC a Microsoft per l'acquisizione di Activision spingono i rappresentanti del publisher statunitense a diramare una nota dai toni 'battaglieri'.

Dalle pagine di Kotaku, un portavoce di Activision ha ripreso i recenti rumor sulla causa che l'antitrust USA sarebbe pronta a intentare contro la casa di Redmond e, nell'esporre il punto di vista dell'editore di Call of Duty (come pure di Diablo, Candy Crush, Overwatch e tante altre IP), ha riferito che "qualsiasi ipotesi relativa agli effetti anticoncorrenziali derivanti da questa operazione è totalmente assurda".

Nel messaggio condiviso dal rappresentante di Activision Blizzard si legge inoltre di come "questa fusione saprà andare a beneficio dell'intera industria videoludica statunitense e degli stessi giocatori, soprattutto perché dobbiamo affrontare una concorrenza dall'estero che si fa sempre più agguerrita. Ci impegniamo a continuare a collaborare con le autorità di regolamentazione di tutto il mondo per consentire alla transazione di procedere, ma non esiteremo a lottare per difendere questa transazione, se necessario".

Il portavoce di Activision Blizzard lascia quindi intendere (nemmeno troppo velatamente) che il colosso del publishing americano non accetterà passivamente una bocciatura dell'accordo sancito con Microsoft e che è pronto a ricorrere alle vie legali e dare battaglia in sede giudiziaria per difendere questo affare da quasi 70 miliardi di dollari.

FONTE: Kotaku
Quanto è interessante?
9