Activision: il veterano Frazier accusato di molestie e commenti discriminatori

Activision: il veterano Frazier accusato di molestie e commenti discriminatori
di

Activision-Blizzard ha annunciato una serie di iniziative volte a migliorare il proprio ambiente lavorativo e rendere più inclusive le sue politiche aziendali. Nel frattempo, però, i problemi non accennano ad arrestarsi, con il veterano Geoff Frazier accusato di molestie e commenti discriminatori.

A puntare il dito contro lo sviluppatore è Jessica Gonzalez, una delle fondatrici del movimento di protesta A Better ABK, nato per estirpare la cultura discriminatoria all'interno degli studi di Activision-Blizzard-King.

Come riportato all'interno dei tweet che trovate più in basso, sembra che Geoff Frazier si sia reso protagonista di alcuni commenti discriminatori nei confronti dei dipendenti transgender di Activision all'interno del canale Discord "The Right Wing of Gaming".

Stando alla testimonianza fornita, inoltre, Frazier ha in passato importunato la Gonzalez, ed il caso è stato segnalato al dipartimento Risorse Umane di Activision: "Questa è stata la prima cosa che ho detto alle Risorse Umane... Il fatto che gli fosse permesso di fare lo schifo che ha fatto per così tanto tempo era inaccettabile. Sono sicura che il mio report non sia l'unico. Sono semplicemente quella che ha parlato a voce più alta. Mi sono assicurata che più persone fossero a conoscenza delle sue molestie mirate nei miei confronti".

La serie dei post pubblicati su Twitter mostra come i commenti di Frazier abbiano messo in imbarazzo la ex collega, descritta come una persona affetta da disturbi borderline della personalità che è solita assumere farmaci senza prescrizione medica.

Quanto è interessante?
3