Activision, Call of Duty e Xbox: Sony teme che Microsoft voglia 'ridurla come Nintendo'

Activision, Call of Duty e Xbox: Sony teme che Microsoft voglia 'ridurla come Nintendo'
di

Alle preoccupazioni di Jim Ryan per il matrimonio tra Activision e Microsoft fanno seguito i timori espressi all'antitrust inglese dai rappresentanti di Sony: stando al colosso tecnologico giapponese, Microsoft intende servirsi di Call of Duty per creare un monopolio sugli sparatutto 'adulti'.

In un preciso passaggio della documentazione pubblicata dall'antitrust UK, si leggono infatti le dichiarazioni rese all'autorità dai portavoce di Sony Interactive Entertainment: "Microsoft afferma che il modello differenziato di Nintendo dimostri come Sony non abbia bisogno di Call of Duty per competere in modo efficace. Ma questo rivela la vera strategia di Microsoft, vuole che PlayStation diventi come Nintendo in modo che possa essere un concorrente meno efficace per Xbox".

I rappresentanti di SIE entrano poi nel merito dei timori espressi all'antitrust UK spiegando come "dopo l'acquisizione di Activision, Xbox diventerebbe la piattaforma unica per tutti i franchise sparatutto più venduti su console (Call of Duty, Halo, Gears of War, Doom e Overwatch), e lo sarebbe con la libertà garantitagli da nessuna forte pressione competitiva. Specie con Call of Duty, un franchise saldamente radicato nella psiche dei giocatori".

"Eppure Microsoft sostiene che Nintendo ha avuto successo senza Call of Duty", proseguono i portavoce di Sony prima di controbattere alle riflessioni della casa di Redmond sostenendo come "tutto ciò non ha senso. La Commissione ha già a disposizione un'ampia serie di prove che testimoniano come Nintendo offra un'esperienza differenziata rispetto a Xbox e PlayStation poiché si concentra sui giochi per famiglie, che sono molto diversi dagli sparatutto PEGI 18 come Call of Duty".

FONTE: VGC
Quanto è interessante?
5