di

THQ Nordic ha animato la seconda edizione del suo Digital Showcase presentando al mondo il nuovo Alone in the Dark, un survival horror a metà strada tra una reinterpretazione e una lettera d'amore nei confronti del cult degli anni '90.

Sviluppato da Pieces Interactive, studio già responsabile di Magicka 2, Alone in the Dark porta gli orologi indietro nel tempo fino agli anni '20 e v'invita a tornare a Villa Derceto con Emily Hartwood alla disperata ricerca dello zio disperso con l'aiuto dell'investigatore privato Edward Carnby. Giunti al manicomio, situato nel sud degli Stati Uniti, i due avranno che fare con i suoi strani abitanti, dei mostri pericolosi e dei portali che conducono verso mondi da incubo.

Come intuibile dal trailer di presentazione allegato in apertura di notizia, Alone in the Dark si presenta come un'esperienza survival horror in terza persona di stampo classico, con un mix di storia, combattimenti, enigmi ed esplorazione. Per quanto riguarda la trama, Pieces Interactive ha tratteggiato un canovaccio narrativo originale con elementi tratti da tutti gli episodi della trilogia classica, che potrete scegliere di affrontare nei panni di Emily oppure in quelli di Edward: i due personaggi vivranno la stessa storia da due prospettive diverse, contraddistinte da livelli e cutscene completamente differenti. La storia, scritta da Mikael Hedberg, già autore di SOMA e Amnesia, sarà dotata di forti connotati noir, gotici, lovecraftiani e psicologici.

Alone in the Dark è in sviluppo per PlayStation 5, Xbox Series X|S e PC. Il trailer, purtroppo, non ha fornito indicazioni circa la finestra di lancio.

Quanto è interessante?
10