Amazon USA: videogiochi a rischio, rifornimenti limitati ai beni essenziali fino ad aprile

Amazon USA: videogiochi a rischio, rifornimenti limitati ai beni essenziali fino ad aprile
di

Amazon USA ha comunicato ai rivenditori di terze parti che fino al 5 aprile accetterà le consegne presso i propri magazzini soltanto per i prodotti essenziali, a causa dell'alta domanda generata dalla recente epidemia di Coronavirus.

Secondo un report di Yahoo Finance, Amazon ha classificato come "beni essenziali" sei categorie di prodotti tra cui compaiono prodotti per l'infanzia, articoli per la salute e per la casa, prodotti di bellezza e cura della persona, alimentari, materiali industriali e scientifici e forniture per animali domestici.

Questo significa che il colosso del commercio online accetterà rifornimenti solo per queste categorie. Come potete immaginare i videogiochi non rientrano nella categorie selezionate e questo significa che la distribuzione dei titoli in uscita, una volta finiti gli stock, potrebbe subire alcuni ritardi. Non è chiaro però se la limitazione sia prevista nei soli Stati Uniti o anche in Europa.

Al momento chi ha prenotato i giochi, come DOOM Eternal o Animal Crossing: New Horizons, dovrebbe comunque ricevere la propria copia ma se la situazione di difficoltà dovesse protrarsi l'eventualità che le scorte finiscano e non vengano rimpiazzate potrebbe avverarsi. In ogni caso Amazon permetterà ai propri venditori di spedire direttamente le merci, evitando la necessità di immagazzinarle e ovviando almeno parzialmente al problema.

FONTE: gamespot
Quanto è interessante?
10