Dove è ambientato Days Gone? I luoghi dell'open world post apocalittico

Dove è ambientato Days Gone? I luoghi dell'open world post apocalittico
di

Days Gone è un videogioco ambientato in un Open World post apocalittico, giocabile da una prospettiva in terza persona. Il giocatore controlla Deacon St. John, ex fuorilegge motociclista che cerca di sopravvivere dopo l'apocalisse zombi avvenuta due anni prima.

Il gioco si svolge due anni dopo un'epidemia globale, che ha sterminato gran parte della popolazione mondiale e trasformato milioni di persone in "Furiosi", esseri umani mutati e regrediti allo stato animale, privi di mente e in costante evoluzione, che rappresentano ormai la minaccia principale per l'uomo. Dove hanno luogo le avventure "on the road" del protagonista Deek?

L'ambientazione che fa da sfondo a questa esclusiva PlayStation è lo stato americano dell'Oregon, luogo selvaggio e incontaminato pieno di foreste (gli alberi ricoprono il 60% della superficie), montagne e specchi d'acqua. La bellezza naturale di questo stato americano, difficilmente contaminata dall'uomo dal momento che la densità di popolazione è veramente bassa, è stata sfruttata anche in altri titoli, come Life is Strange 1 e 2 di Dontnod, e ha ispirato le Grizzlies di Red Dead Redemption 2.

L'origine del nome Oregon? "Ouragan", cioè "Uragano" in francese, era il nome del fiume che attraversa lo stato, adesso denominato "Columbia". Se volete anche voi esplorare il verdeggiante Oregon su una motocicletta da biker, sopravvivendo al tempo stesso alle orde di infetti nell'esclusiva PlayStation, ecco quanto costa Days Gone per PS4.

Quanto è interessante?
3