Dopo Ancestors, il papà di Assassin's Creed spera di lavorare su 1666 Amsterdam

Dopo Ancestors, il papà di Assassin's Creed spera di lavorare su 1666 Amsterdam
INFORMAZIONI GIOCO
di

Discutendo delle sfide affrontate per dare forma al progetto di Ancestors The Humanking Odyssey, Patrice Désilets è tornato sorprendentemente a parlare di 1666 Amsterdam, una proprietà intellettuale di Ubisoft che non ha mai visto la luce tranne che nel video gameplay trapelato nel 2016.

Nel corso di un'intervista concessa ai colleghi di WCCFTech, il papà di Assassin's Creed e boss degli studi Panache Digital ha infatti dichiarato che "parlo di 1666 Amsterdam solo da quando ne ho ottenuto tutti i diritti da Ubisoft. Sì, voglio fare quel gioco, le probabilità che sia il mio prossimo titolo sono davvero molto alte. Anzi, si può dire che nella mia testa l'ho già iniziato! Sono tornato a quello che avevo progettato tra il 2011 e il 2012 e mi sono chiesto cosa volessi fare, ossia giochi come Ancestors e non come Assassin's Creed 2. Da allora sono una persona diversa, un designer diverso con una squadra tutta nuova, quindi qualcosa cambierà di certo (rispetto al video gameplay del 2016, ndr)".

L'uomo che ha dato origine alla serie di Assassin's Creed afferma inoltre che nella sua mente, oltre ad Ancestors e ad Amsterdam 1666, c'è anche spazio per 15 idee originali che desidera veder trasformate in altrettanti videogiochi in futuro, anche se non sa se avrà mai il tempo e le risorse per esaudire questo suo sogno. In attesa di scoprire quale direzione prenderà il team di Panache Digital, vi lasciamo alla nostra recensione di Ancestors The Humankind Odyssey, l'ultima fatica digitale di Patrice Désilets.

FONTE: WCCFTech
Quanto è interessante?
1