Che animale è il Furby, esiste davvero oppure no?

Che animale è il Furby, esiste davvero oppure no?
di

Con i loro occhi a palla, le loro orecchie a punta e l’inconfondibile becco dalle linee morbide, i pupazzi intelligenti distribuiti da Tiger Electronics (ecco un articolo dedicato al rilancio dei giochi portatili Tiger) hanno saputo conquistare il mercato globale. Ma a proposito del loro aspetto, qual è l'animale reale a cui si ispirano i Furby?

Il design dei giocattoli interattivi progettati da Dave Hampton e Caleb Chung, la cui popolarità esplose a partire dalle feste natalizie dell’ormai lontano 1998, ricorda da vicino tanto i criceti quanto una creatura simile ai gufi. Se dovessimo però considerare una singola specie animale, l’esserino che in natura li rievoca maggiormente risponderebbe al nome di Tarsio pigmeo: un minuscolo primate lungo trenta centimetri che vive in Indonesia e, più in particolare, nelle foreste montane dell'isola di Sulawesi. I Furby vengono infine accomunati anche all’aspetto dei Gremlins, a loro volta molto simili a una scimmia chiamata Langur dagli occhiali.

Rimanendo in tema di cinema e animaletti robotici, sapevate del cameo di Furby nel film I Mitchell contro le macchine? Stando alle parole del produttore del lungometraggio uscito in esclusiva su Netflix, il regista Michael Rianda dovette sudare sette camicie prima di poter convincere Hasbro a concedere i diritti sul gioco.

Quanto è interessante?
3