L'Arabia Saudita investe ancora nei videogiochi: ora possiede il 6% di Nintendo

L'Arabia Saudita investe ancora nei videogiochi: ora possiede il 6% di Nintendo
INFORMAZIONI GIOCO
di

L'Arabia Saudita continua ad espandersi verso il mercato videoludico, con investimenti che ampliano sempre di più gli orizzonti arabi verso il mondo dell'intrattenimento. Ed in particolare il Public Investment Fund (PIF) saudita ha acquistato ulteriori azioni di Nintendo, arrivando così a controllare il 6% della casa di Kyoto.

Già nella primavera del 2022 l'Arabia Saudita aveva investito su Nintendo divenendo il quinto azionista di maggioranza della compagnia, adesso allarga ulteriormente i suoi interessi e non è da escludere che ulteriori iniziative verso questa direzione possano concretizzarsi nel prossimo futuro. Del resto, negli scorsi mesi è stato rivelato che l'Arabia Saudita sarebbe pronta ad acquisire un publisher di videogiochi, con l'obiettivo di creare nuove software house e creare così migliaia di posti di lavoro.

Oltre a Nintendo, inoltre, il PIF ha fatto investimenti anche su Electronic Arts, Take-Two e Activision, oltre ad aver acquistato quote di minoranza di Capcom e Nexon, cementificando un interesse sempre più grande verso il settore videoludico. Il promotore di queste iniziative è il principe Mohammed bin Salman, che controlla direttamente il PIF esta spingendo con sempre più convinzione l'Arabia Saudita verso il mondo videoludico.

Con ulteriori investimenti in programma, rimane da capire su quali altre realtà gli arabi potrebbero puntare, oltre a capire come la loro espansione potrebbe concretamente influire nel mercato dei videogiochi in futuro.

Quanto è interessante?
3