Ashes of the Singularity è ora ottimizzato per i nuovi processori AMD Ryzen

di
AMD ha annunciato oggi, insieme a Stardock e Oxide Games, il completamento dell’ottimizzazione iniziale di Ashes of the Singularity per i nuovi processori desktop Ryzen.

Disponibile oggi su Steam, questo aggiornamento migliora lo scaling con le nuove CPU AMD Ryzen e un miglioramento del 31% nelle performance del benchmark in-game "Average Frames Per Second All Batches", un risultato che colloca l’AMD Ryzen 7 1800X ai livelli più alti in quanto a performance per questo gioco.

In condizioni di test – CPU AMD Ryzen 7 1800X, RAM DDR4-2933 alla risoluzione 1920x1080 e impostazione "High Preset" per le immagini – il gioco aggiornato e i suoi benchmark in-game hanno mostrato risultati migliori da un minimo del 26% a un massimo del 33% rispetto alle versioni precedenti di Ashes of the Singularity. L'aggiornamento è già disponibile da oggi su Steam.