Aspettando Suicide Squad: ripercorriamo la storia della saga Batman Arkham

di

Dopo anni di silenzio, i ragazzi di Rocksteady sono tornati allo scoperto per annunciare il loro nuovo progetto, Suicide Squad: Kill the Justice League, generando immediatamente un incredibile interesse nei fan della DC Comics e dello studio di sviluppo.

Nonostante nel trailer di presentazione di Suicide Squad non ci sia traccia del pipistrello mascherato, lo studio inglese ha subito chiarito che il gioco sarà ambientato nel medesimo universo narrativo di Batman Arkham. In attesa di scoprire maggiori informazioni sul gioco, destinato ad arrivare su PlayStation 5, Xbox Series X e PC nel corso del 2022, ci è sembrato doveroso volgere lo sguardo indietro e fare un ripasso della storia dei giochi dei capitoli principali di Batman Arkham.

Il pipistrello mascherato di Rocksteady lo abbiamo incontrato per la prima volta in Batman Arkham Asylum nel 2009, ma la sua storia comincia molto prima. Le origini ci sono state narrate in Batman Arkham Origins del 2013, episodio sviluppato da Warner Bros. Montreal. È la notte della vigilia di Natale, e il gangster Roman Sionis, meglio noto con l'alias di Maschera Nera, ha attaccato il penitenziario di Blackgate innescando l'intervento di Batman. Il criminale riesce a fuggire, ma piazza una taglia per colui che riuscirà a strappare le ali del pipistrello, attirando il peggio che Gotham ha da offrire.

Siamo appena all'inizio. Per il resto della storia vi rimandiamo al Video Speciale in apertura di notizia, che abbiamo confezionato appositamente. Tra le nostre pagine trovate anche un articolo sulla storia di Batman Arkham curato da Gabriele Carollo.

Quanto è interessante?
6