Assassin's Creed, quale futuro? Le ambientazioni che vorremmo nei prossimi episodi

INFORMAZIONI GIOCO
di

Assassin's Creed Valhalla ha concluso un ciclo narrativo iniziato nel 2017 con Origins e proseguito l'anno successivo con Odyssey. La trilogia ci ha permesso di esplorare tre grandi mitologie del passato, facendoci viaggiare dall'Antica Grecia all'Egitto Tolemaico, fino ad arrivare al Nord Europa dell'epoca dei vichinghi.

Dopo aver esplorato quei posti in lungo e in largo, è arrivato il momento di interrogarci sul futuro della saga, provando ad immaginare quali potrebbero essere le prossime ambientazioni del franchise dedicato agli Assassini. Secondo noi, lo scenario che meglio di tutti potrebbe raccogliere l'eredità di Valhalla sarebbe l'Antica Roma. La città eterna ha già fatto da sfondo ad Assassin's Creed Brotherhood, ma la possibilità di controllare un Occulto nella Città Eterna potrebbe aiutarci a fare luce su alcuni elementi narrativi emersi durante l'avventura del vichingo Eivor, oltre a scoprire come si è evoluta la confraternita dopo l'assassinio di Giulio Cesare per mano di Hamunet, raccontato in Origins.

Un'altra ambientazione perfetta potrebbe essere l'America delle origini nell'era precolombiana (Aztechi, Inca, Maya), ma sappiamo che il sogno proibito di ogni fan di Assassin's Creed è rappresentato da un'ambientazione di stampo orientale, come il Giappone Feudale o la Cina Imperiale. Spunti molto interessanti, che approfondiamo nel video speciale che potete godervi in cima a questa notizia. Buona visione!

Quanto è interessante?
7