Assassin's Creed Infinity non sarà free to play: la conferma dal CEO di Ubisoft

Assassin's Creed Infinity non sarà free to play: la conferma dal CEO di Ubisoft
di

A margine della presentazione dell'ultimo report finanziario di Ubisoft, il CEO Yves Guillemot ha svelato nuovi dettagli su Assassin's Creed Infinity, a cominciare dalla conferma della sua natura "premium" e, quindi, dal mancato arrivo sul mercato come titolo free to play.

Pur senza entrare nel merito della formula adottata per pubblicare questo titolo, se in forma episodica o come titolo con una profonda connotazione GaaS, l'alto esponente del colosso videoludico francese ha sottolineato come "il nuovo Assassin's Creed non sarà 'gratuito', sarà un gioco con ricchi elementi narrativi".

L'incontro con gli investitori e gli azionisti di Ubisoft avvenuto dopo la pubblicazione del resoconto semestrale dell'azienda transalpina ha poi fornito delle ulteriori conferme sulle software house che si stanno occupando dello sviluppo di questo enorme e pluriennale progetto che rappresenterà il futuro di Assassin's Creed: al timone del titolo ci saranno infatti le sussidiarie di Ubisoft Quebec (gli autori di AC Odyssey) e Ubisoft Montreal (il team che si è occupato di AC Origins e del recente Assassin's Creed Valhalla).

L'impegno delle due sussidiarie più importanti e rappresentative della galassia di software house Ubisoft su questo progetto è la perfetta cartina di tornasole degli investimenti che il colosso francese dell'intrattenimento digitale sta compiendo per concretizzare la visione di Assassin's Creed Infinity, un titolo ambientato in più periodi storici e capace di evolversi nel tempo per abbracciare le linee cronologiche, le civiltà e le culture più variegate.

FONTE: VGC
Quanto è interessante?
7