Assassin's Creed Odyssey e Rainbow Six Siege superano le aspettative di vendita di Ubisoft

Assassin's Creed Odyssey e Rainbow Six Siege superano le aspettative di vendita di Ubisoft
di

Ubisoft sta chiaramente attraversando un momento più che positivo a livello finanziario: la compagnia francese, oltre ad aver aumentato sensibilmente gli introiti provenienti dal mercato PC, ha lanciato lo scorso marzo Tom Clancy's The Division 2, rivelatosi il gioco più venduto nella prima metà del 2019.

Altri due nomi che hanno continuato a supportare l'azienda persino oltre le iniziali aspettative di vendita, sono stati Assassin's Creed Odyssey, il più recente capitolo della serie che ha definitivamente abbracciato il genere action-RPG, e Rainbow Six Siege che, a dispetto di un'accoglienza tiepida al lancio, non ha mai smesso di evolvere fino a diventare uno degli sparatutto online più giocati in assoluto.

A confermarlo è stata la stessa Ubisoft, che nel report finanziario relativo al primo quarto dell'anno fiscale 2019-2020 dichiara di aver denotato vendite costanti ed un coinvolgimento giornaliero sempre crescente con Assassin's Creed Odyssey, che riesce così a superare di diverse lunghezze Assassin's Creed Origins, già rivelatosi un ottimo successo a livello di vendite.

Similare il discorso che riguardo Rainbow Six Siege, ormai affermatosi come "uno dei 10 giochi maggiormente venduti negli ultimi 5 anni", forte di un engagement da parte della community "in crescita anno dopo anno".

Per quanto riguarda il futuro dei due franchise, si attende pazientemente il reveal del prossimo Assassin's Creed, che secondo i rumor dovrebbe portarci nelle terre nordiche e che con ogni probabilità vedremo su PS5 e Xbox Scarlett, nonché l'arrivo nel 2020 di Rainbow Six Quarantine, che a differenza di Siege si concentrerà su un'esperienza cooperativa PvE.

Quanto è interessante?
11