Assassin's Creed Odyssey: il team ha visitato la Grecia per ricreare il mondo di gioco

di

Durante una recente sessione di Ask-Me-Anything ospitata su Reddit, il creative director di Assassin's Creed Odyssey Jonathan Dumont ha svelato nuovi dettagli sul gioco, confermando che il team di sviluppo si è recato in Grecia per condurre alcune ricerche di carattere storico e topografico.

"Sì, ci siamo recati in Grecia per studiarne cultura e topografia. Abbiamo condotto diverse ricerche di carattere archeologico, apprendendo importanti informazioni sugli autori classici. In tutto questo ci siamo fatti aiutare da Stephanie-Anne Ruatta, una specialista dell'Antica Grecia, così da realizzare un mondo di gioco ancora più realistico e ricco di riferimenti storici. In Assassin's Creed Odyssey potremo rivivere la Guerra del Peloponneso, incontrando personaggi come Socrate e Ippocrate. Detto questo, la storia di Layla (ambientata nel presente) proseguirà da dove si era interrotta quella di Origins." spiega Jonathan Dumont.

Proseguendo nel suo discorso, il creative director ha aggiunto: "Non vogliamo anticipare troppi dettagli, ma sì, le scelte effettuate dal giocatore condurranno a finali diversi. Come già detto, la componente navale tornerà a rivestire una grande importanza anche in Odyssey, ma in modo diverso rispetto a quanto visto su Black Flag. Dal momento che vogliamo restare fedeli all'epoca storica che stiamo trattando, non aspettatevi la presenza i cannoni. Ad ogni modo, non c'è niente di più soddisfacente che distruggere una nave nemica per vedere il suo equipaggio divorato dagli squali."

Cosa ne pensate delle parole di Jonathan Dumont? Ricordiamo che Assassin's Creed Odyssey sarà disponibile dal 5 ottobre su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Quanto è interessante?
14