Assassin's Creed: tutti i protagonisti, dal peggiore al migliore

Assassin's Creed: tutti i protagonisti, dal peggiore al migliore
di

Nel corso degli anni sono stati numerosi gli episodi di Assassin's Creed arrivati sul mercato e, di conseguenza, abbiamo avuto a che fare con tanti protagonisti che per ovvie ragioni non hanno riscosso tutti il medesimo successo.

Cerchiamo quindi di stilare una classifica di tutti i principali personaggi della serie in ordine partendo dal peggiore e terminando con il migliore.

Jacob ed Evie Frye

I fratelli Frye, al centro delle vicende narrate in Assassin's Creed Syndicate, rientrano purtroppo nella cerchia degli assassini meno carismatici della serie. Sebbene dal punto di vista del gameplay fossero entrambi ben caratterizzati (uno più adatto all'azione, l'altra allo stealth), non possiamo dire lo stesso delle loro personalità, dal momento che risultano anch'essi piuttosto anonimi se paragonati ad altri assassini. Se Jacob è il classico sbruffone che punta sulla propria forza fisica, Evie è invece ritratta come un'astuta stratega: si tratta insomma di due stereotipi che faticano a lasciare il segno.

Alexios e Kassandra

Anche i due personaggi principali di Assassin’s Creed Odyssey hanno una storia interessante (ricordiamo che si tratta dei nipoti del leggendario Leonida) ma la loro caratterizzazione non li rende tra i più amati dagli appassionati della serie. Entrambi i fratelli condividono le stesse linee di testo a prescindere dalla scelta del giocatore all'inizio dell’avventura ed abbiamo quindi deciso di inserirli in un’unica voce all'interno di questa classifica.

Arno Victor Dorian

Tra i personaggi più anonimi della serie non possiamo certo non citare Arno Victor Dorian, il protagonista francese di Assassin's Creed Unity. Cresciuto a sua insaputa in una famiglia di templari (ricordiamo che il padre biologico di Arno è stato assassinato dal templare Shay Patrick Cormac), risulta essere interessante il suo rapporto ambiguo con l'Ordine: ad allevarlo è infatti un ex Gran Maestro e sin dalla giovane età Arno si innamora di sua figlia Elise, destinata a continuare l'opera del padre. Questo assassino è per certi aspetti una versione meno riuscita di Ezio Auditore, di cui non è riuscito a replicare il successo.

Shay Patrick Cormac

Personaggio giocabile di Assassin’s Creed Rogue, Shay è il primo ed unico templare ad aver ricoperto il ruolo di protagonista in un episodio della serie. Sebbene anch'egli non spicchi per la sua personalità, si tratta in ogni caso di un personaggio che riesce a catturare l’attenzione del giocatore per via della sua storia unica, la quale l'ha portato al tradimento dei suoi vecchi compagni d'avventura, ovvero i membri dell’Ordine degli Assassini. Con un pizzico di cattiveria, alcuni fan della serie sembrano apprezzare questo personaggio per il fatto che egli sia l'assassino del padre di Arno Dorian. Una psicologia un po' più marcata, forse, l'avrebbe reso un anti-eroe indimenticabile.

Arbaaz Mir

Al centro di Assassin's Creed Chronicles India, uno dei tre episodi che compongono la serie spin-off, troviamo Arbaaz Mir. La presenza di uno scenario favoleggiante in stile Le mille e una notte e il rapporto con la principessa Pyara Kaur lo rendono un eroe classico molto apprezzabile, ma ciò non basta a far sì che Arbaaz riesca ad occupare una posizione più elevata della nostra classifica. Un personaggio del genere, grazie anche alla particolare lama celata a tre punte, avrebbe sicuramente potuto spiccare maggiormente se fosse stato il protagonista di un episodio della serie principale, ma così non è stato.

Connor Kenway (Ratonhnhaké: ton)

Il protagonista di Assassin’s Creed III è Connor Kenway, un personaggio da cui molti si sarebbero aspettati di più. Il discendente di Edward Kenway, malgrado il bellissimo costume e i gadget in dotazione, avrebbe forse meritato un'attenzione maggiore in fase di scrittura, ma il suo fascino rimane innegabile. La gestione del passato di questo personaggio, nelle cui vene scorre sangue nativo americano ed inglese, forse non lo rende il più apprezzato dai fan; tuttavia, Connor colpisce più volte per il suo cuore purissimo, che lo porta sia ad agire d'impulso sia a fidarsi troppo dei suoi alleati.

Nikolai Orelov

Nikolai Andreievich "Kolya" Orelov è anch'egli uno dei tre protagonisti di Assassin's Creed Chronicles (in questo caso dell'episodio Russia). Questo anziano assassino facente parte del Narodnaya Volya, l'ordine russo, può vantare di aver osservato con i propri occhi il potere di uno dei Manufatti dell'Eden: lo scettro imperiale della famiglia reale russa. Molto interessante è poi il rapporto quasi paterno che Nikolai sviluppa con la giovane Anastasia Nikolaevna, giovane principessa russa e protetta dell'assassino in quanto ultima sopravvissuta della famiglia Romanov. Nonostante i tratti caratteriali poco marcati, si tratta comunque di uno dei protagonisti più amati dai fan.

Shao Jun

Terza ed ultima protagonista di Assassin's Creed Chronicles, l'action platformer 2.5D, Shao Jun è un'intrigante e letale assassina di origini cinesi. Ex concubina e mentore del ramo cinese della Confraternita degli Assassini, Shao risulta essere particolarmente apprezzata dagli appassionati dell'IP Ubisoft forse a causa del fatto che a fornirle tutte le conoscenze sulle tecniche di combattimento sia stato proprio Ezio Auditore da Firenze, personaggio al quale ha chiesto aiuto in un momento di grande difficoltà.

Edward Kenway

Forse l’assassino più lontano dal credo, Edward Kenway è senza ombra di dubbio tra i protagonisti più interessanti della saga e per questo merita uno dei primi posti della classifica. Questo pirata, inizialmente interessato esclusivamente ad oro e fama, si trova invischiato nell’eterno conflitto tra assassini e templari e si trasforma in un vero e proprio eroe dei “buoni”. Probabilmente è stato proprio l’animo da pirata di Edward a catturare i videogiocatori.

Bayek di Siwa

Tra le prime posizioni della classifica dobbiamo inserire Bayek di Siwa, protagonista di Assassin's Creed Origins e fondatore dell'Ordine degli Assassini. Proprio per motivi narrativi, Bayek non è un assassino tradizionale e, nonostante tutto, la sua storia e le sue incredibili doti nel combattimento corpo a corpo lo hanno reso in poco tempo uno dei protagonisti più apprezzati insieme a sua moglie, Aya.

Altaïr Ibn-La'Ahad

Lo sappiamo, il vecchio Altair non è certo un personaggio dalla spiccata caratterizzazione ma è indiscutibile come il suo aver ricoperto il ruolo di protagonista nel primissimo Assassin’s Creed lo abbia fatto entrare di diritto nel cuore dei fan, rendendolo una delle icone della passata generazione. A distanza di anni, infatti, questo spietato e testardo assassino continua ad essere tra i più apprezzati dai giocatori, al punto da spingere Ubisoft ad introdurre in quasi tutti i titoli della serie una skin dedicata a lui.

Ezio Auditore

Al primo posto della classifica c'è ovviamente lui: Ezio Auditore da Firenze. Il personaggio al centro di Assassin's Creed 2 e dei due spin-off (Brotherhood e Revelations) continua ancora oggi ad essere il preferito dei videogiocatori, che lo ritengono il migliore di tutti i protagonisti presenti nei vari episodi della serie. Ad aver conquistato la fanbase è stato forse il carisma di questo personaggio che oltre ad avere la battuta sempre pronta non perde mai l'occasione di fare il dongiovanni.

Questa è quindi la nostra classifica dei migliori assassini in attesa di scoprire la posizione che andrà ad occupare Eivor, il protagonista di Assassin's Creed Valhalla. Quali sono invece i vostri protagonisti preferiti della serie e quelli che avete apprezzato di meno? Indicateci la vostra personale classifica nei commenti.

Quanto è interessante?
10