Assassin's Creed Valhalla 2° gioco più redditizio della storia di Ubisoft; bene Far Cry 6

Assassin's Creed Valhalla 2° gioco più redditizio della storia di Ubisoft; bene Far Cry 6
di

È tempo di bilanci per le compagnie di tutto il mondo: quest'oggi, oltre a Sony, anche Ubisoft ha pubblicato i suoi risultati finanziari relativi alla prima metà dell'anno fiscale 2021/2022.

A margine dei risultati complessivi, che si sono rivelati essere estremamente positivi e al di sopra di ogni più rosea aspettativa, la casa francese ci ha aggiornato sulle performance di due dei giochi più importanti del suo catalogo. Innanzitutto, apprendiamo che Assassin's Creed Valhalla si è imposto come il secondo gioco più redditizio della storia di Ubisoft. Un risultato ragguardevole che diventa ancor più poderoso se consideriamo che l'epopea dei vichinghi è in giro da meno di un anno. A contribuire al successo, oltre alle vendite del gioco base, c'hanno pensato anche gli introiti generati dai contenuti scaricabili. Non stupisce, quindi, la decisione di Ubisoft di proseguire il supporto di Valhalla con una seconda annata di contenuti.

Molto bene anche Far Cry 6: Ubisoft ha svelato che le vendite sono in linea con quelle (consistenti) di Assassin's Creed Odyssey e che i giocatori stanno trascorrendo in-game il 25% di tempo in più rispetto a Far Cry 5. Fa strano, quindi, sapere che la casa francese sta inviando delle mail ai giocatori di Far Cry 6 per invitarli a tornare a Yara. Oggi, intanto, è arrivato anche un aggiornamento sullo sviluppo del remake di Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo.

Quanto è interessante?
4