Assassin's Creed Valhalla e la caratterizzazione di Eivor: parla il director

Assassin's Creed Valhalla e la caratterizzazione di Eivor: parla il director
di

Quando Assassin's Creed Valhalla arriverà sul mercato alla fine di quest'anno, i giocatori potranno affrontare l'avventura norrena calandosi nei panni di Eivor, un guerriero vichingo che potrà essere sia di sesso maschile, sia di sesso femminile.

Rispondendo alle domande dei fan pervenute in queste settimane, il Narrative Director Darby McDevitt ha parlato delle sfide derivanti dalla creazione di un personaggio così complesso. Il creativo ha spiegato che in Ubisoft Montreal hanno trascorso gran parte delle fase iniziale dello sviluppo lavorando alla caratterizzazione di Eivor, con l'obiettivo di plasmare una personalità coerente. A tal fine, hanno studiato i differenti approcci seguiti in altri giochi di ruolo.

La personalità del personaggio non sarà preimpostata, ma dipenderà dalle scelte che i giocatori compiranno durante l'avventura: Eivor potrà essere gioioso e ottimista, oppure burbero e cattivo. Per questo motivo le risposte selezionabili durante i dialoghi saranno molto variegate. Ad esempio, se un personaggio non giocante sta mentendo, potrete smascherarlo immediatamente, oppure stare al suo gioco per cercare di estrapolargli ulteriori informazioni. "Vogliamo che il nostro personaggio, Eivor, esista in uno spazio coerente e abbia una personalità coerente", ha aggiunto McDevitt.

Assassin's Creed Valhalla verrà lanciato a fine anno su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X, PC e Google Stadia. Di recente Ubisoft ha svelato che avrà una mappa più estesa di quella di Assassin's Creed Odyssey, così noi ci siamo interrogati sull'importanza della vastità negli Open World.

Quanto è interessante?
6