Assassin's Creed Valhalla farà da 'ponte' tra la nuova trilogia e la saga classica

Assassin's Creed Valhalla farà da 'ponte' tra la nuova trilogia e la saga classica
di

L'intervista di Darby McDevitt, narrative director di Assassin's Creed Valhalla, che uscirà sul prossimo numero di PlayStation Magazine, ha svelato alcuni importanti dettagli sulla storia di Eivor e su come questa si collegherà alla tradizione classica della serie.

McDevitt ha infatti dichiarato che Assassin's Creed Valhalla si adatterà alla conoscenza profonda della serie e farà da ponte tra la trilogia iniziata con Assassin's Creed Origins e la saga classica. "Volevamo creare un gioco che iniziasse a colmare il divario nato con gli Occulti e con L'Ordine degli Antichi. Questo perché abbiamo sempre voluto un fondamento storico sull'origine dei Templari, anche se questi due gruppi sono esistiti per migliaia di anni nella nostra lore" ha affermato il narrative director.

"Questo gioco cercherà di fungere come una sorta di ponte tra Origins e l'originale Assassin's Creed in modo che le cose che stanno avvenendo possano preparare il terreno a quello che accade nei giochi che seguono" ha proseguito McDevitt. "Vorrei che i fan girovagassero per il mondo e che sentissero ogni volta di star aumentando la propria conoscenza dell'intera serie, come se non ci fosse un momento sprecato, in cui ogni scoperta narrativa sembri servire uno scopo".

Insomma, Assassin's Creed Valhalla promette di allargare la comprensione sull'intera saga dei famosi Assassini e di legare tutti i capitoli della serie. Sapevate che Darby McDevitt ha recentemente parlato della caratterizzazione di Eivor?

FONTE: gamesradar
Quanto è interessante?
9