Assassin's Creed Valhalla e le quest secondarie: come verranno gestite le missioni?

Assassin's Creed Valhalla e le quest secondarie: come verranno gestite le missioni?
di

Durante l'Ubisoft Forward del 12 luglio, il Narrative Director di Assassin's Creed Valhalla, Darby McDevitt, ha spiegato come verranno gestite le missioni secondarie nel nuovo episodio della serie in arrivo il prossimo autunno.

Di fatto, McDevitt conferma che in Valhalla non ci saranno quest secondarie propriamente dette (o quasi) e assisteremo al debutto degli eventi che sostituiscono la struttura utilizzata fino ad oggi, con archi narrativi più lunghi integrati nella storyline principale, questo per fare in modo che le attività extra possano amalgamarsi al meglio con la trama e verificarsi in modo spontaneo, senza necessariamente doverle "rincorrere" in giro per la mappa.

Come sottolineato dal nostro Francesco Fossetti durante la prova di Assassin's Creed Valhalla, "le attività secondarie ci sono sembrate comunque tradizionali: ci sono fattorie da depredare, avamposti nemici da ripulire, rapide side quest che ci vengono assegnate da vari NPC (e che si sono rivelate solide dal punto di vista della scrittura) e grandi guerrieri che ci chiedono una sfida onorevole affinché possano riposare in pace nel Valhalla."

Assassin's Creed Valhalla è atteso per il 17 novembre 2020 su PC, PS4, Xbox One, Xbox Series X, PlayStation 5 e Google Stadia, confermato il supporto Smart Delivery e Upgrade Next-Gen gratis sulle nuove console Sony e Microsoft.

FONTE: GameSpot
Quanto è interessante?
5