L'Assemblea: il filone dei GAAS si è esaurito? Basta giochi live, hanno stancato!

di

Dopo aver discusso con la community dei troppi videogiochi sui supereroi che hanno stufato, l'Assemblea di Everyeye si prepara a tornare in seduta sul nostro canale Twitch per trattare un argomento altrettanto sentito dagli appassionati, ovvero il futuro dei 'giochi come servizio' (i cosiddetti GAAS).

Al netto del successo incrollabile di titoli come Fortnite, CS:GO, Rocket League o Fall Guys, il mercato dei videogiochi come servizio conta un numero sempre maggiore di produzioni indipendenti e ad alto budget che, pur abbracciando i generi più disparati, non riescono a imporsi.

I fallimenti dei GAAS non fanno più notizia e il termine stesso che li identifica è quasi diventato una parolaccia per chi, pur dicendosi attratto da questo genere di esperienze interattive votate al multiplayer, sogna un ritorno alle origini con videogiochi 'fatti e finiti', dei prodotti che possano definirsi completi sin dal lancio.

Secondo diversi osservatori, le critiche della community che hanno accompagnato l'ultimo PlayStation Showcase e le dichiarazioni di Sony sui fondi da destinare ai GAAS sarebbero un campanello d'allarme per l'intero settore dei videogiochi come servizio: che il filone dei 'Games as a Service' si stia esaurendo?

Parleremo di questo (e molto altro) nella nuova Assemblea di Everyeye alla quale vi invitiamo a partecipare sintonizzandovi sul nostro canale Twitch a partire dalle ore 17:00 di mercoledì 19 luglio. Le prossime puntate del nostro nuovo format andranno in onda per tutta l'estate, tenendovi compagnia con numerosi approfondimenti pieni di spunti di riflessione e commenti (anche graffianti) sui temi più caldi del nostro hobby preferito.

Nel lasciarvi ai commenti, approfittiamo spudoratamente dell'occasione per estendervi nuovamente l'invito a iscrivervi al canale Twitch di Everyeye: in questo modo, non vi perderete nessun appuntamento della nostra programmazione in streaming e potrete dimostrarci il vostro supporto.