Atomic Heart, rumor: i lavori riprendono dopo l'abbandono della Russia da parte del team

Atomic Heart, rumor: i lavori riprendono dopo l'abbandono della Russia da parte del team
di

La guerra in Ucraina potrebbe aver avuto conseguenze anche sullo sviluppo di Atomic Heart, il quale si è fermato per qualche tempo per consentire alla software house di lasciare la Russia.

Stando alle ultime indiscrezioni, infatti, Mundfish avrebbe deciso di abbandonare Mosca, paese nel quale erano situati gli studi dell'azienda. Purtroppo non si conoscono i dettagli di quanto accaduto, ma si presume che la software house sia stata costretta a trasferirsi per via della difficile situazione in cui versa la Russia a causa delle numerose sanzioni che sono state messe in atto dai paesi europei in seguito all'invasione del territorio ucraino. Con l'attuale situazione, sarebbe stato difficile per Mundfish sia completare i lavori sul gioco che riuscire ad ottenere i ricavi in seguito alla sua distribuzione.

Tale spostamento, ancora da confermare, ha avuto un impatto sullo sviluppo del gioco, il quale è stato temporaneamente fermato per consentire al team di raggiungere la nuova sede. A questo punto non possiamo escludere che la data d'uscita del titolo subirà un rinvio al 2023 senza la possibilità che il gioco raggiunga gli scaffali a dicembre, come annunciato qualche tempo fa. Gli sviluppatori hanno inoltre dichiarato di essere al lavoro su Atomic Heart ormai dal 2017 e un team di 120 dipendenti ha investito ben 630.000 ore nel progetto.

In attesa di saperne di più sulla faccenda, vi ricordiamo che di recente sono emersi i primi dettagli sulla longevità di Atomic Heart.

Quanto è interessante?
2