Avatar Frontiers of Pandora: marketing solo su PlayStation al posto di Call of Duty?

Avatar Frontiers of Pandora: marketing solo su PlayStation al posto di Call of Duty?
di

Presentando l'ultimo report finanziario, Sony ha tenuto un Corporate Strategy Meeting che ha mostrato un'infografica con le IP che l'azienda giapponese potrà utilizzare per il marketing PlayStation: tra queste viene citata anche l'avventura sci-fi di Ubisoft Avatar Frontiers of Pandora.

Come possiamo ammirare nello scatto ripreso dallo streaming, il colosso tecnologico nipponico ha inserito il nuovo kolossal di Ubisoft tra le proprietà intellettuali da cui Sony, grazie agli accordi sanciti con le terze parti, potrà attingere per promuovere PS5 e l'intero ecosistema di servizi e prodotti a marchio PlayStation da qui alla fine dell'attuale anno fiscale dell'azienda (previsto, lo ricordiamo, per fine marzo 2023).

Insieme ad Avatar Frontiers of Pandora, d'altronde, troviamo IP che hanno già tratteggiato la campagna promozionale di Sony nei mesi più recenti tra spot TV e banner pubblicitari sui siti più disparati, basti citare in tal senso Deathloop, Grand Theft Auto 5, FIFA 22, NBA 2K22 e Ghostwire Tokyo.

Curiosamente, dall'infografica di Sony sulle IP "concesse" dai partner commerciali per il marketing PlayStation manca ogni riferimento ad Activision e, soprattutto, alla serie di Call of Duty, associata al marketing Sony da diversi anni grazie ad accordi che hanno permesso al colosso nipponico di creare bundle a tema e offrire ai propri utenti DLC in esclusiva temporale o pacchetti aggiuntivi gratuiti.

In attesa di scoprire cosa bolle in pentola dalle parti del reparto marketing di Sony Interactive Entertainment, vi rimandiamo a questo nostro video speciale sul confronto tra Avatar Frontiers of Pandora e The Way of Water.

FONTE: PushSquare
Quanto è interessante?
5