Esport

Barcellona e Tencent: partnership strategica all'insegna dell'esport

Barcellona e Tencent: partnership strategica all'insegna dell'esport
di

Il Barcellona ha avviato una partnership con il colosso tecnologico cinese Tencent. Per la multinazionale questa è il secondo importante accordo siglato con club del Vecchio Continente: oltre al club spagnolo, infatti, c'è anche il Manchester City.

Le due realtà si impegneranno in quella che viene descritta come "comunicazione profonda" che vedrà le società agire di comune accordo per espandersi sempre più nell'esport.

Il Barcellona, ricordiamo, possiede team che competono in Rocket League e in eFootball PES 2020. Il club catalano ha già più volte chiarito che non associerà mai il proprio brand a titoli che presentano una qualsiasi forma di violenza “realistica”.

Ad ogni modo, l'expertise di Tencent permetterà al Barcellona di proseguire nella sua politica di diversificazione sotto il profilo del rinnovamento e degli investimenti, in un periodo caratterizzato da forte crisi.

Il club ha intenzione di investire più di 300 milioni di Euro spalmati in un periodo di cinque anni per elaborare e mettere in pratica una strategia digitale attuale e proficua. Barca TV, anzitutto, sarà la nuova piattaforma che darà agli utenti contenuti premium dedicati non solo alle squadre sportive tradizionali, ma anche a quelle esport.

Secondo quanto riferito, il Barcellona sta anche cercando di acquisire diversi team competitivi che potrebbero includere anche una squadra di League of Legends. Sarebbe una mossa “normale” visto che Tencent, oltre a essere il nuovo partner del Barcellona è anche proprietario Riot Games. Quindi, sotto il profilo delle opportunità, il Barcellona non dovrebbe avere grossi problemi ad assicurarsi spazio anche in LoL acquistando uno slot (e una squadra) magari nella LEC.

Quanto è interessante?
1