Battlefield 2042 è un capitolo di rottura: il nostro parere prima delle recensione

di

Battlefield 2042 è un prodotto multigiocatore vasto e sfaccettato, che per essere valutato al meglio richiede tempo e attenzione. Per il giudizio definitivo dovrete continuare a pazientare, ma nel frattempo abbiamo ben pensato di condividere con voi le nostre impressioni preliminari.

Nel corso di un review event organizzato da Electronic Arts, abbiamo potuto provare il codice completo del gioco su un PC dotato di una CPU i7 7740X, una GPU NVIDIA RTX 2080 Super e 16 GB di RAM. Abbiamo così scoperto un prodotto ricco di potenzialità, che si pone come un punto di rottura rispetto al passato grazie all'introduzione di tante intriganti novità sul versante ludico. I ragazzi di Ripple Effect, la divisione losangelina di DICE, sono stati bravissimi ad accordare le nuove proporzioni delle battaglie con il tipico gameplay della serie, riuscendo a comporre un'esperienza di grande spessore.

Anche la nuova modalità Hazard Zone ci ha convinto, grazie ad un'esperienza intensa e coinvolgente che sui dispositivi di nuova generazione vede fronteggiarsi otto squadre da quattro giocatori (sulle vecchie console il limite massimo è fissato a 24 partecipanti). Assolutamente da tenere d'occhio anche la piattaforma Portal, grazie alla sua capacità di coccolare i veterani e al contempo estendere la longevità del titolo. Ne saprete di più guardando il Video Speciale allegato in cima a questa notizia e leggendo le impressioni su Battlefield 2042 in attesa della recensione del nostro Alessandro Bruni

Quanto è interessante?
1