di

Nell'ultimo, importante approfondimento di EA DICE dedicato a Battlefield 2042, gli sviluppatori svedesi hanno delineato il quadro delle novità che attendono i fan nell'esplorazione delle Mappe multiplayer e nell'utilizzo dei Veicoli.

Nel fornire agli appassionati tutte le delucidazioni del caso, i ragazzi di DICE partono dalla conferma della presenza di 7 mappe nell'offerta di lancio di Battlefield 2042, per un'estensione complessiva dell'area di gioco e una ricchezza di contenuti superiore a qualsiasi altro capitolo della serie.

Le accresciute dimensioni delle mappe, però, non diluirà l'esperienza di gameplay, o almeno questa è la promessa che il team di DICE fa a tutti i cultori di Battlefield ribadendo di aver apportato due distinte modifiche al gameplay del prossimo capitolo: la prima di queste modifiche passerà per la suddivisione in Cluster delle mappe, in modo tale da preservare l'essenza classica dell'IP all'interno di aree di attività privilegiate che reagiranno dinamicamente all'andamento della partita.

La seconda modifica sarà rappresentata dai Settori, e dalle sfide da completare insieme alla propria squadra per strapparle al nemico attraverso il controllo di tutte le bandiere disseminate nel quadrante conteso. Solo dopo aver conquistato l'intero Settore sarà possibile decidere quale altro quadrante attaccare, il tutto per focalizzare l'attenzione della partita sulle attività da completare e ridurre il fastidioso andirivieni tra le bandiere che si verifica nelle sfide online degli ultimi Battlefield.

Maggiori dettagli sulle mappe, e sull'apporto creativo offerto dal nuovo team di Ripple Effect, verranno condivisi nel corso dell'EA Play Live del 22 luglio. Anche per quanto concerne i Veicoli, DICE intende apportare delle modifiche legate al bilanciamento dell'esperienza di gioco. Con questa consapevolezza, gli sviluppatori svedesi hanno deciso di introdurre dei cambiamenti al sistema di acquisizione dei mezzi di trasporto e da combattimento.

In Battlefield 2042 sarà ancora possibile accedere ai veicoli tramite la schermata di respawn del proprio alter-ego, ma verrà data ai giocatori anche l'opportunità di schierare un mezzo richiedendolo in remoto alla base tramite il tablet presente nell'equipaggiamento di ogni soldato, indipendentemente dallo Specialista scelto.

In merito alla tipologia di veicoli selezionabili e alla loro suddivisione in base alle Fazioni, DICE ricorda che la storia di Battlefield 2042 si focalizza sulle attività compiute dalla task force dei Non-Patriated e che, di conseguenza, la scelta degli aerei, dei carri armati, dei veicoli navali e degli altri mezzi da schierare in battaglia sarà determinata dalla geopolitica mondiale del futuro. Nei panni dei No-Pats, i giocatori potranno così unirsi idealmente alla Russia o agli Stati Uniti a seconda della regione del mondo in cui dovranno combattere, in base agli interessi locali delle popolazioni dei Paesi finiti in bancarotta per gli sconvolgimenti climatici.

Prima di lasciarvi ai commenti, vi ricordiamo che sulle pagine di Everyeye.it trovate anche un approfondimento su Battlefield 2042 tra Specialisti Tratti e Personalizzazioni.

Quanto è interessante?
2