Battlefield 2042 non è ancora morto, EA ha piani a lungo termine

Battlefield 2042 non è ancora morto, EA ha piani a lungo termine
di

Battlefield 2042 non ha riscosso purtroppo il successo sperato, sin dal lancio nel novembre 2021 il gioco ha faticato a stabilire una player base vasta e solida e un mese fa i giocatori attivi secondo le stime di SteamCharts erano circa 1963, oggi saliti a 2.220.

Numeri molto piccoli per un franchise così popolare, tuttavia EA è fiduciosa e la compagnia ribadisce di avere un piano a lungo termine per salvare il gioco, come confermato da Andree Wilson durante l'ultima conference call con gli azionisti.

"No, lo ripeto... Battlefield 2042 non verrà abbandonato. Questo è uno dei più grandi franchise dell'industria dei videogiochi e abbiamo grandi piani."

Queste le parole di Andrew Wilson, il quale ricorda come EA stia lavorando anche sul futuro di Battlefield con l'obiettivo di creare un universo condiviso, Vince Zampella (co-fondatore di Infinity Ward e Respawn) è ora responsabile del franchise mentre Marcus Lehto, co-autore di Halo e papà di Master Chief, è responsabile del nuovo studio DICE di Seattle che si occuperà della narrazione.

EA sta lavorando su aggiornamenti e tanti contenuti per Battlefield 2042, con la prima stagione che inizierà durante l'estate, inoltre si pensa al futuro della serie con un nuovo gioco di Battlefield in sviluppo e al lancio di Battlefield Mobile, che dovrebbe avvenire durante l'anno fiscale, al più tardi entro marzo 2023, anche se lo stesso Wilson non ha potuto confermare questa finestra di lancio.

FONTE: VGC
Quanto è interessante?
2