Battlefield 2042: il GM di DICE lascia, piano di rilancio e l'Universo di Battlefield

Battlefield 2042: il GM di DICE lascia, piano di rilancio e l'Universo di Battlefield
di

Le critiche mosse a Battlefield 2042 dalla community spingono le alte sfere di Electronic Arts a rivedere la propria strategia legata al kolossal sparatutto. Sulle pagine di GameSpot, i dirigenti dell'azienda statunitense illustrano il piano il rilancio di Battlefield 2042.

"La nostra visione per Battlefield inizia con il nostro impegno per BF2042 e cresce per abbracciare un nuovo futuro", esordisce il un post sui social che accompagna l'articolo di GameSpot con tantissime dichiarazioni da parte dei dirigenti di Electronic Arts.

Nello speciale di GS si precisa, ad esempio, come EA stia apportando degli importanti cambiamenti alla propria struttura di sviluppo per focalizzarsi sulla crescita e sull'espansione del brand di Battlefield dopo il problematico lancio di Battlefield 2042. Il primo e, forse, più importante effetto della nuova strategia delineata da Electronic Arts riguarda il passaggio di consegne tra Oskar Gabrielson, attuale General Manager di DICE, e Vince Zampella: al boss di Respawn spetterà il compito di dirigere lo sviluppo futuro dell'intero franchise di Battlefield.

Il piano di rilancio illustrato da EA prevede anche l'istituzione di un nuovo team di sviluppo a Seattle che sarà affidato a Marcus Lehto: il designer di Halo si occuperà di strutturare il gameplay dei prossimi aggiornamenti di Battlefield 2042 e dei futuri capitoli della serie su basi narrative più solide e immersive.

Quanto a Ripple Effect, gli autori dell'apprezzata modalità Portal di Battlefield 2042, spetterà il non meno delicato incarico di sviluppare quella che gli stessi vertici di EA descrivono come "una nuova esperienza di Battlefield nell'universo di Battlefield 2042". Nello speciale di GameSpot, il termine "Universo di Battlefield" viene ripreso più volte per indicare l'intenzione di Electronic Arts di supportare in maniera massiccia la serie sparatutto attraverso lo sviluppo di update più ricchi di contenuti (narrativi e non solo) per Battlefield 2042 e, soprattutto, la realizzazione in parallelo di ulteriori "esperienze", da intendersi presumibilmente come videogiochi spin-off, titoli free-to-play, esperienze multimediali, Metaversi o quant'altro possa servire al consolidamento di questa iconica IP.

FONTE: GameSpot
Quanto è interessante?
3