Battlefield 2042 ha troppi bug, hacker smettono di sviluppare cheat: 'Non funzionano'

Battlefield 2042 ha troppi bug, hacker smettono di sviluppare cheat: 'Non funzionano'
di

Battlefield 2042 si sta svuotando su Steam, l’ultimo FPS firmato EA/DICE non sta affatto convincendo l’utenza che, se non altro, non sta incorrendo in un numero elevato di cheater e hacker in-game. Da cosa è dovuto questo interessante disinteresse da parte loro? Non dalla potenza dell’anti-cheat, ma dalle performance scadenti del gioco stesso.

Ancora una volta è stato l’insider Tom Henderson a notare questa fuga da parte dei maggiori creatori di cheat per Battlefield, immortalata con uno screenshot Discord – visibile in calce alla notizia – in cui si legge: “Non proporremo più BF2042 sul nostro store. Tutte le iscrizioni [al servizio cheat] attive resteranno attive fino alla loro scadenza, non ci saranno rinnovi disponibili. […] Il motivo dietro questa decisione è la serie di problemi lato performance che colpisce anche i cheat, e la maggior parte degli utenti iscritti non gioca nemmeno dato che il titolo sta morendo”.

Insomma, sembrerebbe che EA e DICE abbiano risolto il problema degli hacker all’interno di Battlefield 2042 nel modo più inaspettato: con la serie di bug e glitch che affligge l’esperienza di gioco. Sarà interessante capire se con la loro risoluzione non solo i server si ripopoleranno, ma se torneranno attivi anche i creatori di cheat.

Per giunta, Steam sta accettando le richieste di rimborso con eccezioni, senza tenere in considerazione ore di gioco e tempo trascorso dall’acquisto. Battlefield 2042 sarà davvero legato a questo destino?

Quanto è interessante?
2