Battlefield non può tenere il passo di Call of Duty: Sony mette in guardia il CMA

Battlefield non può tenere il passo di Call of Duty: Sony mette in guardia il CMA
di

Continua l'acceso dibattito tra Microsoft e Sony in merito all'acquisizione di Activision-Blizzard in fase di esaminazione presso il CMA inglese. La casa di PlayStation ha sottolineato ancora una volta quanto Call of Duty sia un franchise in grado di smuovere le fondamenta del mercato, e come altre serie non possano fare altrettanto.

Quando si parla di Call of Duty viene immediatamente in mente il nome di Battlefield, per anni il principale rivale della serie sparatutto Activision. Generalmente, Call of Duty ha sempre fatto registrare numeri superiori rispetto alla serie di DICE, ed in particolar modo quest'anno abbiamo visto il divario incrementare grazie al successo senza precedenti di Call of Duty Modern Warfare 2 ed il flop continuativo di Battlefield 2042. Con una nota al CMA, Sony ha evidenziato che la serie multipiattaforma pubblicata da Electronic Arts non potrà tenere il passo di Call of Duty.

"Altri publisher non hanno le risorse o le competenze per eguagliare il suo successo. Per fare un esempio concreto, Electronic Arts (uno dei maggiori sviluppatori di terze parti dopo Activision) ha cercato per molti anni di produrre un rivale di Call of Duty con la sua serie Battlefield.

Nonostante le somiglianze tra Call of Duty e Battlefield e nonostante il track record di EA nello sviluppo di altri franchise AAA di successo (come FIFA, Mass Effect, Need for Speed ​​e Star Wars: Battlefront), il franchise di Battlefield non riesce a tenere il passo. Ad agosto 2021, erano stati venduti più di 400 milioni di giochi Call of Duty, mentre Battlefield aveva venduto solo 88.7 milioni di copie".

Nello stesso documento, Sony ha rivelato il numero di abbonati a Xbox Game Pass.

FONTE: pc gamer
Quanto è interessante?
2