Bethesda e Microsoft, Elder Scrolls 6 esclusiva Xbox? PS5 non è necessaria per Spencer

Bethesda e Microsoft, Elder Scrolls 6 esclusiva Xbox? PS5 non è necessaria per Spencer
INFORMAZIONI GIOCO
di

L'acquisizione di Bethesda da parte di Microsoft, una manovra da ben 7,5 miliardi dollari, sta ancora facendo discutere giocatori e addetti ai lavori per il forte impatto che potrebbe avere sul futuro del nostro medium.

Bethesda è responsabile di alcune delle serie videoludiche più celebri di tutti i tempi - Elder Scrolls, DOOM, Fallout, per citarne qualcuna - pertanto la prospettiva che i futuri giochi di tali franchise possano non arrivare sulle piattaforme PlayStation sta facendo preoccupare i giocatori Sony. Fino ad oggi non era mai stata data una risposta chiara, ma una nuova intervista concessa da Phil Spencer a Stephen Totilo di Kotaku ha gettato una nuova luce sulla questione: a giudicare dalle sue parole, i futuri giochi di Bethesda potrebbero essere esclusivi delle piattaforme e dei servizi Microsoft, per il semplice motivo che a Microsoft non servono le vendite su PlayStation per recuperare il grande investimento per l'acquisizione.

Ad un certo punto dell'intervista, Totilo è stato molto diretto chiedendo al capo di Xbox se la divisione Xbox sarà in grado di recuperare l'investimento di 7,5 miliardi di dollari senza vendere The Elder Scrolls 6 su PlayStation. Spencer è stato altrettanto schietto, rispondendo immediatamente che "sì", sarà possibile, e che quindi Microsoft potrà fare tranquillamente a meno di pubblicarlo sulle console di Sony.

Dopodiché, ha approfondito la sua visione: "Non voglio essere frainteso. Questo affare non è stato fatto per strappare via i giochi dalle altre comunità di videogiocatori. In nessun punto della documentazione che abbiamo prodotto c'è scritto: 'In che modo possiamo impedire agli altri utenti di giocare a questi titoli?'. Vogliamo che molti altri giocatori siano in grado di giocarci, non meno di quelli che possono già farlo adesso. Ma devo anche dire che - sto rispondendo direttamente alla domanda che mi hai fatto - quando penso alle persone che ci giocheranno e al ventaglio di dispositivi che abbiamo - xCloud, il PC, Game Pass e le nostre console - mi rendo conto che non ho bisogno di pubblicare quei giochi su piattaforme diverse da quelle supportiamo già per fare in modo che l'affare funzioni".

Appare chiaro che Microsoft non ha bisogno delle altre console per rendere profittevole il suo investimento. Stando a quanto affermato da Spencer, quindi, è seriamente possibile che i futuri giochi di Bethesda non arriveranno sulle piattaforme PlayStation. Attendiamo una dichiarazione chiara e diretta per la certezza assoluta.

FONTE: Kotaku
Quanto è interessante?
29