Beyond Good & Evil 2 nel caos? Inchiesta getta ombre sul gioco, Ancel parla di fake news - Aggiornata

Beyond Good & Evil 2 nel caos? Inchiesta getta ombre sul gioco, Ancel parla di fake news
di

Il mese di settembre è stato testimone dell'imprevisto addio di Michel Ancel al mondo dei videogiochi: una notizia che ha colto il pubblico di sorpresa, soprattutto in considerazione del suo ruolo di guida nello sviluppo di Beyond Good & Evil 2, ancora incompiuto.

A gettare ombra sull'intera vicenda è ora intervenuto il quotidiano francese Libération, il quale ha pubblicato un'inchiesta legata proprio ai lavori condotti sull'ambiziosa space opera Ubisoft. Secondo quanto riportato, frutto di contatti con fonti mantenute ovviamente anonime, lo sviluppo di Beyond Good & Evil 2 sarebbe stato contraddistinto in questi anni da un profondo caos, con conseguente assenza di progressi concreti nella creazione del gioco. Addirittura, i trailer mostrati nel 2017 e nel 2018 vengono descritti come "realizzati a mano, di fretta", e non rappresentano quello che Beyond Good & Evil 2 potrebbe effettivamente essere, ma dei semplici concept.

Molteplici le accuse rivolte a Michel Ancel da parte delle fonti contattate da Libération. L'atteggiamento dell'autore viene descritto come oppressivo, con un elevatissimo grado di controllo sul lavoro di tutti gli sviluppatori. Rifiutando i principi del lavoro di squadra, quest'ultimo avrebbe più volte cambiato improvvisamente e autonomamente idea su diversi aspetti del gioco, vanificando gli sforzi compiuti sino a quel momento dai collaboratori. Le fonti intervistate riferiscono di "depressione, esaurimenti e richieste di trasferimento" legate all'ambiente di lavoro legato a Beyond Good & Evil 2. Libération riferisce inoltre che Michel Ancel sarebbe attualmente oggetto di un'investigazione interna da parte di Ubisoft, attivata in seguito alla ricezione di lamentele.

Al momento, Ubisoft non ha commentato ufficialmente quanto riportato da Libération. Come di consueto in questi casi vi invitiamo ad interpretare con la dovuta cautela quanto riportato, in attesa di eventuali smentite, conferme o dettagli da parte della software house francese. Secondo le più recenti dichiarazioni, Beyond Good & Evil 2 dovrebbe tornare a mostrarsi nel 2021.

Aggiornamento - Michel Ancel ha parlato espressamente di fake news ed ha pubblicato un lungo post per rispondere alle presunte accuse del quotidiano francese, affermando di aver sempre rispettato ogni membro del suo team e di aver lavorato con passione in questi anni ad ogni singolo progetto da lui guidato.

FONTE: Wccftech
Quanto è interessante?
17
Visualizza questo post su Instagram

Fake News Take few people with rage and jealousy and let them speak in the name of hundreds. Publish the news fast so that it combines with sexual harassment from other news at Ubi soft. I this serious? Is this what you expect from a national newspaper. I will fight for the truth because such accusations are a shame . I worked hard on every of my projects and always had respect for the teams. The accusations are wrong . 1- Toxic management : I am not managing the team. I bring a vision and producers and managers decide what to do , when and how. They are powerful people in the making of such a big projects. Why don’t the journalist speaks about them? 2- I always change my mind : false. E.g. I’ve spent years explaining why the city should not be re done from scratch. Hours explaining that characters were good enough and did not need to be redone . Same for planets and all. But sometimes some people in the team changed things despite my advices. Managers are here to solve this. 3- the 2017 demo was fake and was a video: false . The 2017 demo was solid and made possible the 2018 demo. As opposed to what is in the news, the 2018 demo had the right details , was using real streaming, procedural generation and was playable online. This was a masterpiece of technology. The news from liberation contains fake Informations revealed by few people who wants to destroy me and the projects . This can’t be done without me fighting every single lines of that news. I’ve offered the journalist the opportunity to take enough time to look at all the mistakes. Let’s see what he will do .

Un post condiviso da Michel Ancel (@michelancel) in data: