Bioshock Isolation ambientato in Antartide negli anni '60? Arrivano ulteriori rumor

Bioshock Isolation ambientato in Antartide negli anni '60? Arrivano ulteriori rumor
INFORMAZIONI GIOCO
di

Si fanno sempre più frequenti i rumor sul quarto capitolo di Bioshock, prodotto da 2K Games e in sviluppo presso gli studi di Cloud Chamber. L'attesa nei confronti del nuovo episodio, che dovrebbe chiamarsi Bioshock Isolation, si fa sempre più grande, ma finora non è mai stato mostrato nulla di ufficiale relativo al progetto.

Le voci di corridoio più recenti danno per certo che Bioshock Isolation sarà un open world con storia lineare. Non solo: Bioshock Isolation dovrebbe essere annunciato ai Game Awards 2021, ma ancora una volta si tratta di speculazioni. In attesa di scoprire se la cerimonia in onda nella notte tra il 9 e il 10 dicembre 2021 sarà effettivamente il palcoscenico del grande annuncio, ulteriori rumor forniscono nuovi dettagli sui contenuti dell'opera, approfondendo quanto già rivelato in precedenza.

Stando a quanto scoperto da un insider, il giornalista Colin Moriarty, le vicende di Bioshock 4 si svolgeranno negli anni '60 e saranno ambientate in una città fittizia collocata in Antartide. "Sarà ambientato in una città antartica degli anni '60 chiamata Borealis, e il nome in codice del gioco è 'Parkside'", afferma Moriarty aggiungendo ulteriori dettagli: "All'interno dello studio il gioco viene tenuto sotto il più stretto riserbo, e il team ha già perfettamente chiaro che il loro titolo verrà paragonato a quanto fatto da Ken Levine". Ricordiamo che Ken Levine, creatore della serie iniziata nel 2007, non è coinvolto nello sviluppo del nuovo progetto.

Sul piano narrativo, infine, la storia sarà strettamente collegata a quanto visto nei primi tre episodi, con gli sviluppatori che puntano ad una release nel 2022. Ora non resta che vedere ufficialmente in azione l'opera e scoprire quanto c'è di vero.

Quanto è interessante?
3