Bloodborne: un celebre hacker vuole riportare in vita Project Beast

Bloodborne: un celebre hacker vuole riportare in vita Project Beast
di

Nel corso di una recente intervista un celebre modder di Bloodborne, Lance McDonald, ha svelato i suoi futuri progetti e alcuni di questi potrebbero essere molto interessanti per tutti i fan dell'esclusiva PlayStation.

Durante l'intervista, l'ormai popolare hacker delle esclusive Sony come P.T., Bloodborne e God of War ha confermato di avere ancora dei segreti da svelare sul titolo FromSoftware. Sebbene non si conoscano i dettagli sulle scoperte di McDonald di cui non sono stati pubblicati i video sul web, è noto quale sia il progetto attualmente in lavorazione. Sembra infatti che l'hacker in grado di utilizzare PlayStation 4 per analizzare il codice delle esclusive abbia intenzione di ricostruire l'originale Project Beast. Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, si tratta del nome in codice del progetto dal quale è nato Bloodborne, le cui meccaniche di gameplay differivano parecchio dal prodotto finale. Stando alle parole di McDonald, il suo sogno è quello di riportare il gioco alla sua vecchia forma analizzando il codice di Bllodborne e, ad esempio, reintrodurre il fucile a canne mozze con tanto di animazione di ricarica.

Si tratta ovviamente di un'impresa titanica che potrebbe richiedere anni di lavoro prima di giungere ad un risultato concreto. In ogni caso McDonald ha dimostrato di avere grandi abilità e non è da escludere che possa riuscire a realizzare il suo sogno.

Avete già visto Digital Foundry Bloodborne in azione a 4K e 60 fps su PS5 grazie al lavoro di Digital Foundry?

FONTE: ign.com
Quanto è interessante?
7