Bloodborne, nuova scoperta: lo sapevate che l'Intro è stata censurata?

Bloodborne, nuova scoperta: lo sapevate che l'Intro è stata censurata?
di

Sono passati più di cinque anni dal lancio, ma Bloodborne non smette di stupire. Gran parte del merito va attribuito a Lance McDonald, content creator che da anni scandaglia i file di gioco dei soulslike alla ricerca di informazioni nascoste e contenuti tagliati fuori dai titoli completi.

Di recente McDonald è tornato su Twitter per svelare a tutti i suoi seguaci un nuovo aneddoto su Bloodborne, o meglio, sul suo filmato introduttivo. A quanto pare, l'intro in computer grafica inclusa nelle copie del gioco arrivate sugli scaffali è una versione censurata. Quella originale differiva per una singola, sanguinolenta scena: alla fine del filmato, dopo l'attacco del Chierico Belva al Cacciatore, invece di una dissolvenza in nero veniva mostrato il sangue del Cacciatore schizzare copiosamente sul pavimento. La clip tagliata è ora stata resa pubblica, e potete vederla anche voi in calce a questa notizia.

È evidente che Sony abbia voluto ridurre il livello di violenza e gore, in un gioco che tuttavia ne offre in gran quantità già di suo. Come mai? Forse perché il filmato, prima di essere utilizzato come opening cinematic, venne impiegato come reveal trailer di Bloodborne all'E3 2014. È probabile che Sony abbia voluto mostrare una versione meno violenta ad un pubblico vasto e variegato come quello dell'E3 di Los Angeles.

A proposito, lo sapevate che di recente è stata scoperta pure un'area segreta con boss di Bloodborne? Si chiama "Il Lago di Fango"!

Quanto è interessante?
8