Esport

Brian Kibler protesta contro Blizzard e non parteciperà agli Hearthstone Grandmasters

Brian Kibler protesta contro Blizzard e non parteciperà agli Hearthstone Grandmasters
di

Blizzard è finita nell'occhio del ciclone dopo aver bannato dai tornei il pro player Chung "Blitzchung" Ng Wai, accusato di aver speso parole positive nei confronti delle proteste di Hong Kong. La community si è ribellata a questa scelta ed ha lanciato l'hashtag #BlizzardBoycott, supportato anche da altri giocatori, caster e creator.

Blitzchung è stato sospeso dalle competizioni e tutti i suoi premi in denari vinti durante la Season 2 di Hearthstone sono stati revocati. Il motivo? Aver danneggiato l'immagine di Blizzard con le sue parole a sostegno della protesta. La community si è schierata dalla parte di Chung e la compagnia ha dovuto persino chiudere la sua pagina su Reddit, subissata da insulti e minacce di ogni genere.

Adesso arriva un nuovo sviluppo, in quanto il caster Brian Kibler ha annunciato che per protesta non prenderà parte agli Hearthstone Grandmasters in programma questo weekend: "Non avrei mai voluto prendere una posizione su argomenti di questo tipo ma ho sempre pensato che essere un personaggio pubblico porti in dote anche il dover dare il buon esempio per rendere il mondo un posto migliore."

Il presentatore afferma di aver contattato i suoi manager in Blizzard e di aver comunicato loro che non condurrà le finali dei Grandmasters di Hearthstone: "vi confermo che, a meno di cambiamenti improvvisi, non avrà alcun ruolo negli Hearthstone Grandmasters del prossimo weekend."

FONTE: Kotaku
Quanto è interessante?
3