INFORMAZIONI GIOCO
di

Lo sparatutto sperimentale Bright Memory, il progetto indipendente sviluppato dall'autore cinese Zeng Xiancheng, ottiene finalmente il supporto al Ray Tracing: ecco come gira su PC con la nuova illuminazione.

Il team di FYQD Personal Studio diretto da Xiancheng ha provveduto ad aggiornare la versione Early Access di Bright Memory per integrare la tecnologia di illuminazione dinamica in DXR per quelle schede video che ne garantiscono la compatibilità lato hardware, come le GPU NVIDIA della famiglia RTX.

La video comparativa confezionata dallo youtuber RIZECEK (servendosi di una GPU RTX 2080 8GB) mostra le significative differenze apportate dal supporto al DLSS e al Ray Tracing nella rappresentazione a schermo dei riflessi prodotti dalle fonti di luce ingame sulle superfici dell'ambientazione fantascientifica di questo sparatutto.

Nelle intenzioni degli sviluppatori asiatici, le future versioni distribuite nella fase in Accesso Anticipato di Bright Memory daranno modo agli utenti di fruire dell'illuminazione in Ray Tracing anche su schede video NVIDIA della serie GTX, seppur con tutte le limitazioni legate all'architettura hardware di questa famiglia di GPU e alla loro necessità di gestire solo via software il DXR.

Per chi ama questo genere di tech demo interattive che contribuiscono ad aprire una finestra sulla nextgen (sia PS5 che Xbox Series X saranno compatibili con il Ray Tracing), vi invitiamo a dare un'occhiata ai video di Diode The Chalice Chronicles e Attach From Outer Space, così come alla splendida demo Rebirth di Quixel.

Quanto è interessante?
2