Brink: Bethesda spiega perchè il gioco è diventato Free-To-Play

di

Alla fine della scorsa settimana, Bethesda ha reso Brink Free-To-Play: il gioco, uscito originariamente nel 2011, è ora disponibile gratis su Steam, giocabile senza limitazioni temporali o contenutistiche di alcun tipo.

Pete Hines ha spiegato i motivi di questa scelta sulle pagine di IGN.com: "A nostro avviso, Brink è un gran gioco ma all'epoca non ha riscosso il successo sperato. Abbiamo discusso molto su come rilanciarlo, recentemente lo abbiamo proposto a 99 centesimi e allora ci siamo detti... perchè non renderlo gratuito? Magari i giocatori acquisteranno i DLC, magari no, ma in ogni caso non avremo guadagnato molto vendendolo a 99 ccentesimi... Da qui la decisione di renderlo accessibile a tutti."

Dopo la pubblicazione della versione F2P, il gioco ha visto le sue statistiche salire notevolmente, raggiungendo un piccolo di 2.600 giocatori connessi nel weekend. Numeri non particolarmente elevati ma più che discreti per un gioco uscito ben sei anni fa e non rimasto particolarmente impresso nel cuore della community.

Quanto è interessante?
4