Call of Duty 2020 sarà Black Ops 5 e verrà sviluppato da Treyarch?

Call of Duty 2020 sarà Black Ops 5 e verrà sviluppato da Treyarch?
di

Mentre si moltiplicano le voci di corridoio e i rumor su Call of Duty 2019, Jason Schreier di Kotaku decide di dedicarsi al capitolo di COD che sarà commercializzato nel 2020 per rivelare degli interessanti dettagli sul futuro progetto di Activision.

Secondo una fonte anonima interpellata dall'ormai celebre editore di Kotaku che con le sue inchieste ha dato visibilità mediatica al problema del crunch time nell'industria videoludica e chiarito la spinosa questione del lancio catastrofico di Anthem, l'episodio di Call of Duty che verrà lanciato nella seconda metà del 2020 sarà il quinto capitolo della serie di Black Ops: a guidarne lo sviluppo non saranno più gli studi Sledgehammer e Raven Software, bensì il team di Treyarch.

Il cambiamento delineato dall'autore di Kotaku è piuttosto significativo e, qualora risultasse veritiero, confermerebbe la fine dell'alternanza a cadenza triennale degli sparatutto della serie di COD sviluppati a turno da Infinity Ward, Treyarch e, appunto, Sledgehammer. Tale evento, riferisce Schreier, sarebbe dovuto alla volontà dei vertici di Activision di ridurre da tre a due anni il ciclo di sviluppo dei futuri capitoli della loro epopea sparatutto.

Ai team di Sledgehammer e Raven Software, sempre in base a queste indiscrezioni, verrà affidato un ruolo secondario di supervisione e controllo. Dal punto di vista squisitamente contenutistico, Call of Duty: Black Ops 5 dovrebbe prevedere una solida componente singleplayer e abbandonare un contesto bellico "canonico" per essere ambientato negli anni della Guerra Fredda. Il lancio di Black Ops potrebbe perciò coincidere con quello di PS5 e Xbox Scarlett.

FONTE: Kotaku
Quanto è interessante?
4