Esport

Call of Duty League: Activision annuncia altre tre franchigie

Call of Duty League: Activision annuncia altre tre franchigie
di

Activision ha annunciato l'arrivo di tre nuove franchigie al prossimo campionato di Call of Duty. Londra, Chicago e Seattle sono i tre più recenti innesti a dare il proprio assenso a partecipare alla nuovissima lega professionistica.

Queste, quindi, si aggiungono alle nove che già si erano assicurate uno slot nelle scorse settimane.

Il team di Call of Duty di Londra è stato acquistato dalla società esport ReKT Global, la società madre dell'organizzazione Rogue con base a Las Vegas che può vantare le partecipazioni del DJ Steve Aoki e degli Imagine Dragons.

Gli NRG, invece, hanno acquistato lo spot della Call of Duty League per Chicago. Gli NRG possiedono già anche i San Francisco Shock, franchigia della Overwatch League che sta facendo decisamente bene questa stagione.

Il terzo franchise annunciato sarà a Seattle. Lo spot è stato acquistato da Aquilini Group e Enthusiast Gaming, che è partner dei Luminosity Gaming e possiede già i Vancouver Titans, altra franchigia di espansione della Overwatch League.

Al momento, dunque, ci sono dodici squadre che parteciperanno alla nuova Call of Duty League. Gli altri franchising includono Atlanta, Dallas, New York, Parigi, Toronto, Minnesota, Florida e due squadre di Los Angeles.

Purtroppo, questo modello di lega ha provocato anche delle defezioni importanti: Nadeshot, leggendario giocatore di CoD e CEO dei 100 Thieves, ha infatti dichiarato che un investimento del genere per la propria organizzazione non può essere sostenibile.

Quanto è interessante?
3