Esport

Call of Duty League: a pochi giorni dal via cambia ancora il rule set

Call of Duty League: a pochi giorni dal via cambia ancora il rule set
di

La Call of Duty League inizierà ufficialmente tra dieci giorni, quando le dodici franchigie si incontreranno per la prima volta in Minnesota, nella casa dei Minnesota Rokkr. A pochi giorni dal debutto, però, permane ancora l'incertezza per il formato competitivo.

Il comitato organizzatore del nuovo campionato di Call of Duty infatti sta apportando alcune modifiche dell'ultimo minuto al set di regole competitivo. Sono state annunciate diverse rimozioni di mappe e alcune restrizioni sugli oggetti nelle regole ufficiali.

I cambiamenti, comunque, paiono esser stati presi in accordo con i giocatori professionisti, che sembra abbiano consigliato su cosa rimuovere e cosa, invece, mantenere. Una pratica ormai divenuta comune, visto che questo aiuta i giocatori professionisti a prepararsi con largo anticipo per giungere al massimo delle loro capacità all'appuntamento.

Le mappe rimosse dal map pool sono le seguenti: Rammaza (Hardpoint); St Pedrograd (Domination); Azhir Cave (Search & Destroy); Hackney Yard (Search & Destroy). Gli oggetti, invece, sono: Lasers; Quickfix & Hardline; Decoy Grenade.

Ora, per quanto riguarda le mappe e le modalità di gioco, ci sono alcune polemiche dell'ultimo minuto. Secondo le regole ufficiali, come abbiamo appena detto, Rammaza Hardpoint e St.Petrograd Domination verranno rimossi.

Tuttavia, alcuni pro player hanno affermato che non è un'informazione corretta. Apparentemente, il comitato della Call of Duty League ha commesso un errore nel rimuovere alcune mappe dalle modalità Hardpoint e Domination. Con tutta probabilità si è seguito il consiglio dei professionisti solo in parte, procedendo poi in autonomia.

Insomma, a pochi giorni dall'inizio della prima stagione della nuova Call of Duty League, regna ancora l'incertezza.

Quanto è interessante?
2
Call of Duty League: a pochi giorni dal via cambia ancora il rule set