Call of Duty Modern Warfare 2: la beta è già piena di cheater

Call of Duty Modern Warfare 2: la beta è già piena di cheater
di

L'arrivo del nuovo Call of Duty: Modern Warfare 2, annunciato nel corso del CoD Next per il mese di ottobre, ha ricevuto un grande feedback da parte dell'utenza. Non si tratta di una novità in termini di meccaniche e di gameplay, quanto anche di una lotta al cheating che prenderà piede proprio con i prossimi capitoli.

Call of Duty: Modern Warfare 2 e Call of Duty Warzone 2.0, infatti, riceveranno un nuovo sistema di anti-cheating, denominato Ricochet Anti-Cheating, il quale cambierà - a detta degli sviluppatori - l'esperienza di tutti i giocatori. Tuttavia, sono trascorsi solamente pochi giorni dall'uscita della beta di Modern Warfare 2 e già si parla di cheater che invadono le lobby online.

Sembrerebbe, infatti, che gli utenti abbiano notato l'uso di aimbots e di wallhack da parte di alcuni giocatori il che, ovviamente, costituisce un elemento terribilmente negativo per una corretta e piacevole esperienza online. Nel dettaglio, i due sopracitati cheat sono, rispettivamente, la possibilità di avere un bot che mira automaticamente verso il giocatore avversario, permettendo di colpirlo anche qualora i colpi sparati non fossero in origine direzionati verso quest'ultimo. Il secondo dei due, invece, permette ai giocatori di vedere i nemici attraverso ai muri e di ucciderli nonostante l'impedimento fisico.

Quelli sopraelencati sono problemi già noti all'utenza di Call of Duty, soprattutto nell'ambito del Battle Royale Call of Duty Warzone, dove il sistema di anti-cheating messo a punto dal team di sviluppo composto da Raven Software e Infinity Ward ha da sempre mostrato delle falle evidenti a tutti i giocatori. La condivisione dell'inedito sistema di anti-cheating tra Modern Warfare 2 e Warzone 2.0, quindi, non fa ben sperare per le due prossime iterazioni della saga, visto lo scarso successo sin dai primi giorni di lancio della versione non completa del gioco. Tale problema, inoltre, è stato riscontrato dopo i già riscontrati problemi di crash della beta di Modern Warfare 2 su Xbox.

La dimostrazione video, osservabile tramite il Tweet allegato alla notizia, mostra in azione i sopracitati cheat nel corso di un match online. Tuttavia, c'è da dire che Infinity Ward ha ancora un mese di tempo per migliorare il sistema di anti-cheating per i prossimi giochi della saga di Call of Duty, sperando che ciò che abbiamo potuto osservare non si presenti anche nei mesi a venire. Prima del lancio ufficiale del gioco, però, vi invitiamo a recuperare la prova della beta di Call of Duty: Modern Warfare 2.

FONTE: Dexerto
Quanto è interessante?
1